Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Il Tg1 adesso lo puoi fare anche te

By pino scaccia | novembre 21, 2008

Il Tg1 entra da sempre nelle vostre case, ma ora  ha deciso di capovolgere un pò le carte, permettendo a voi, cari telespettatori di entrare nel Tg1. Non per modo di dire. La proposta che vi lanciamo è di mandarci i vostri video. Proposte, idee, storie, commenti. Il tema dei filmati non ha limiti. Può essere una festa o una denuncia, un curioso momento personale o la condanna di un sopruso, immagini divertenti o da meditare. Quello che vi capita intorno.  I filmati saranno selezionati e messi in onda nel telegiornale. Il Tg1 diventa così la vostra televisione. Non più solo da vedere, ma anche da fare, in quella che ormai è diventata una piazza comune, il villaggio globale, senza più steccati. La vostra tv  COME (E DOVE) MANDARE I FILMATI

Comments

comments

Topics: tribù, web | 20 Comments »

20 risposte per “Il Tg1 adesso lo puoi fare anche te”

  1. Mariantonietta scrive:
    novembre 21st, 2008 alle 23:40

    Ho passato a mio marito la notizia.Da tre anni lui realizza documentari e filmati. Grazie

  2. pino scaccia scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 00:13

    Fagli mandare qualcosa, allora.

  3. Toni scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 08:35

    Bene ! Anche la RAI, con un TG1 partecipato, dimostra l’Italia è governata nella libertà e democrazia. Alla faccia dei soliti uccellacci del malaugurio. Sono davvero convinto che, con la partecipazione di tutte le persone serie, che non si arrendono, possiamo costruire un nuovo miracolo italiano. L’avventura di libertà nel nostro Paese può continuare. Presidente siamo con te !

  4. ceglieterrestre scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 10:52

    Mi manca il tempo, e un aiuto. Il desiderio è grande,e la mia fantasia non ha limiti, ma da sola, non posso interpretare, scrivere, e riprendere immagini, bisogna lavorare in équipe, per fare bene. Comunque, grazie per l’informazione, è un progetto interessante, e bello. Non dispero, se trovo un un folletto della ripresa nel mio bosco, ci provo, anche se in questo momento, i folletti sono tutti sparsi per i boschi, impegnati a cercare nuove risorse, per salvare il nostro pianeta terra. Forse, nel mese della neve, un folletto dovrebbe uscire dal set del film “Prince of di Persia” e se riesco a catturarlo ci provo 😉

  5. Mariantonietta scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 10:55

    Va bene,ora gli passo il tuo indirizzo , ma ti faccio prima scrivere.
    In breve, ci siamo dotati delle apparecchiature per le riprese grazie alla Provincia di Salerno. Attualmente stiamo realizzando con l’ITIS Focaccia ( Istituto Statale Industriale) una piccola inchiesta per il fenomeno salernitano della movida.Ne è interessata una Tv locale che va in Sky.
    Tra l’ altro io volevo dedicare un articolo al discorso interessante che facevate in Fb sulla comunicazione. Ti ho scritto, ma non ho ricevuto ancora risposta.

  6. pino scaccia scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 11:02

    Maria Antonietta, fammi scrivere con piacere ma se va sul sito ci sono tutte le istruzioni.
    Toni, non siamo a un comizio.

  7. franca scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 12:14

    OT per Pino
    Le foto della cerimonia svolta all’Aquila,le ho trovate sul sito del Ministero della Difesa.Io non le so scaricare.In una si vede la nostra Giulia.Un abbraccio

  8. latorredibabele scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 12:28

    Dici questa ?

  9. Toni scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 12:58

    Arriva l’autunno ed il primo freddo.
    I valligiani salgono dall’Uomo della Montagna e gli chiedono: “Uomo della Montagna, sarà freddo questo inverno ?”. “Certo, sarà freddo”, risponde l’Uomo della Montagna.
    I valligiani scendo e cominciano quindi a raccogliere un pò legna ma qualcuno insinua che forse sarà insufficiente e allora alcuni risalgono e chiedono maggiori informazioni: “Uomo della Montagna ma sarà molto freddo l’inverno ?”. “Sarà molto fredo”, risponde.
    I vallligiani cominciano quindi a tagliare interi boschi per accumulare tanta legna e poi ansiosi tornano dall’Uomo della Montagna a chiedere di nuovo: “Uomo della Montagna ma quanto sarà il freddo ?”. “Sara freddissimo”, risponde lui. Un valligiano, forse perplesso, si permise di aggiungere: “Scusa se oso, Uomo della Montagna ma come fai a sapere tutto questo ?”. “Come faccio a saperlo ? Vedo un sacco di gente che corre a tagliare legna quindi devo ritenere che sarà un inverno freddissimo”.
    Ci vuole ottimismo !!!!

  10. pino scaccia scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 13:54

    Sentita ieri alla radio.

  11. franca scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 14:00

    Si Pino.Dovrebbe essere Giulia

  12. Giulia scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 14:41

    Yes I am….sono io nella foto….la prima ragazza, quella con gli occhiali neri….

  13. pino scaccia scrive:
    novembre 22nd, 2008 alle 14:45

    Sei peggio di me… Per farmi riconoscere da Nasim a Kabul, quando l’ho conosciuto, mi sono dovuto mettere gli occhiali neri…

  14. StellAlpina scrive:
    novembre 23rd, 2008 alle 16:06

    Franca, ma come cavolo hai fatto a riconoscere Giulia???

  15. Denise scrive:
    novembre 23rd, 2008 alle 16:34

    Bella iniziativa anche perchè forse è meglio che i servizi ce li facciamo da noi dato quelli che propone il Tg1. Mi riferisco a quello di oggi lle 13:30 sul disastro alla scuola in Piemonte: è stato mandato un servizio “paesano” con domande stolte fatte alla gente che forse ci capiva di più del giornalista, non sono state specificate le cause del crollo del solaio, nè in dettaglio come siano le condizioni dei ragazzi superstiti ma in compenso è andato in onda un seguito pieno di retorica sui messaggini via internet! Più retorica e tv fatta solo per commuovere, shoccare e meno notizie! Era più completo il tg regionale piemonte! E poi mi è stato risposto che il canone tv è una tassa di possesso che finanzia il servizio pubblico…..

  16. Giulia scrive:
    novembre 23rd, 2008 alle 22:11

    e che ce posso fa se sono mezza orba!!!! ihih :)

  17. Franco Arpa scrive:
    novembre 23rd, 2008 alle 22:51

    Ciao gente, sono uno dei due blogger che nell’estate scorsa sono stati oggetto di particolare attenzione da parte della Giunta Comunale della propria città, Oria (BR), la quale deliberò di affidare incarico ad un legale per tenerci sotto Sorveglianza Speciale, in quanto ritenuti capaci di offendere la dignità degli amministratori e dirigenti comunali. Era stato proprio un video (una specie di parodia del grande fratello con facce dei consiglieri comunali del luogo) realizzato da un altro blogger a fare andare su tutte le ferie gli amministratori. A distanza di oltre 4 mesi la Giunta Municipale ha scoperto la trasparenza ed ha deciso di far trasmettere su internet i lavori del Consiglio Comunale, ma ……. (non vi dico altro vi invito a leggere: http://oria.blogolandia.it/2008/11/23/il-comune-di-oria-scopre-la-trasparenza/
    Dopo questa premessa concludo col dirvi mi impegnerò a produrre quanto prima dei video da spedire a questo sito. Inoltre pubblicizzerò questa iniziativa sui due blog da me gestiti:
    http://www.arpa-oria.com e http://oria.blogolandia.it
    Saluti a tutti da Oria.
    Franco Arpa

  18. giorgius scrive:
    novembre 24th, 2008 alle 00:10

    [OT] Stavo leggendo-guardando la recente storia di quella signora americana che gli era stato diagnosticato un tumore al cervello e invece il chirurgo sbigottito ne ha estratto all’interno della zona interessata una specie di verme parassita che aveva già iniziato a creare i primi problemi motori e della vista…

    E’ proprio vero, l’uomo è arrivato al suo “punto finale”; la sua lunga, seppur breve, evoluzione genetica naturale termina e ora rischia nei prossimi 50 anni di scomparire a grandi numeri, attaccato da forme di vita minori, le stesse che generarono la vita in questo “ex” pianeta blu…

    Fox10 News Video:
    http://media2.foxnews.com/112008/worm_tumor_700.wmv

  19. Giovanni Farzati scrive:
    novembre 24th, 2008 alle 10:01

    Il Tg 1 nelle nostre case, bene, una fetta del mondo dell’informazione, ma anche gli altri media, Internet, sempre più presente. Certo la mamma tv ha perso la sua posizione predominante…

  20. pino scaccia scrive:
    novembre 26th, 2008 alle 19:55

    E’ una tassa di possesso dell’apparecchio. Per vedere tutti i canali. Il servizio del Tg1 è stato realizzato dalla sede regionale Piemonte. Non facciamo polemica per forza.

Commenti