Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Finchè sorridono loro

By pino scaccia | dicembre 6, 2008

Bangkok. Proprio nell’inferno dei bambini, questa terra bella ma povera dove i più piccoli vengono comprati violati umiliati, sono andato oggi alla ricerca dei loro sorrisi. Ne ho trovati tanti, anche fra i più poveri. Ho ripensato con un brivido a quelli che ho visto qualche giorno fa a Rayong, dentro la “casa dell’Aids”: ve lo racconterò. Pensavo che fossero tutti persi, spazzati via dagli orchi, un futuro senza futuro. Invece, forse, c’è ancora speranza. Foto

Comments

comments

Topics: thailandia | 16 Comments »

16 risposte per “Finchè sorridono loro”

  1. lorena scrive:
    dicembre 6th, 2008 alle 20:10

    Il bello dei bambini che sorridono anche nelle situazioni più tragiche.

  2. pino scaccia scrive:
    dicembre 6th, 2008 alle 20:14

    Ho scritto una cosa su questo quando stavo a Baghdad. La ritroverò.

  3. pino scaccia scrive:
    dicembre 6th, 2008 alle 20:21

    Il senso lo ricordo comunque a memoria.

    Sorridono, sembrano felici. Ed è l’aspetto più tragico. Perchè non sanno neppure cos’è la felicità.

  4. Toni scrive:
    dicembre 6th, 2008 alle 21:45

    Dobbiamo essere come i bambini.
    A Gesù “presentavano anche i bambini perché li accarezzasse, ma i discepoli, vedendo ciò, li rimproveravano. Allora Gesù li fece venire avanti e disse: “Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite perché a chi è come loro appartiene il regno di Dio”.

  5. nicola scrive:
    dicembre 6th, 2008 alle 22:12

    così spesso sappiamo esternare geremiadi sul nostro vissuto di adulti, lasciando nel dimenticatoio con ipocrisia e molta stoltezza le lezioni della Storia:
    da Erode, alla Rupe Tarpea, al bimbo del Ghetto di Varsavia, a questi favolosi sorrisi della Thailandia:
    pagano sempre loro! Si paga, sì, per nascere e si continua poi nel corso della vita, quasi a significare che vivere ha sì un suo “costo”, ma c’è prezzo e prezzo. E non è giusto in nessun modo quello che proprio loro sono chiamati a pagare.
    Grazie, Pino! è meraviglioso quanto stai facendo!

  6. grazia scrive:
    dicembre 6th, 2008 alle 23:46

    Senza forse. Ci deve essere ancora speranza…c’è speranza

  7. Gaudente scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 08:45

    Signor Scaccia, lei e’ completamente fuori strada. Ma chi le ha messo in testa che la Thailandia sia l’inferno dei bambini ? chi le ha detto che siano sistematicamente comprati, violati, umiliati ? sono panzane diffuse da organizzazioni che su queste menzogne ci speculano incassando laute sovvenzioni.
    Sarebbe ora che i mezzi di informazione smettessero di fare loro da grancassa.

  8. meri scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 09:48

    Io vorrei che “la nostra piccola meri” assomigliasse a queste bimbe…

  9. lorena scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 11:01

    …………….Toni tutti i bambini , bianchi , rossi, neri, gialli, per questo NATALE per chi a in previsione dei regali , meglio offrire a chi ne ha realmente bisogno , dobbiamo insegnare ai nostri figli, i nostri nipoti , che i soldini per i regali sono andati per vaccinare un bambino, prendere del latte per i bimbi che non hanno nulla, se lo faremo fin da piccoli , si abitueranno a vedere l’altro come una parte di loro , ne capiranno i bisogni.

  10. pino scaccia scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 11:38

    Ci sono le cifre. E ho visto con i miei occhi i maiali. Li ho anche fotografati. Perchè te la prendi tanto? Sei per caso coinvolto?

  11. lorena scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 12:44

    Pino , come si può affermare , che sono panzane la violenza sui bambini, se partono aerei dall’italia , vengono chiamati “viaggi del sesso”. sono state fatte indagini vere e inconfutabili, mi viene il vomito solo pensare che questo quì ,voglia negarlo .

  12. pino scaccia scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 12:54

    “Questo qui” abita da tempo in Thailandia. Chissà.
    Figurati proprio adesso ho scritto un pezzo per il tg sull’inferno che ho trovato a Rayon: bambini abusati e sieropositivi salvati da un frate italiano.
    Già uno che si firma “gaudente” è da prendere con le molle.

  13. lorena scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 15:22

    volevo quasi farla io la battuta , certo sul web passa di tutto , una bella faccia tosta, chissà chi si cela dietro?

  14. Toni scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 15:26

    Gesù dice: “Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, è meglio per lui che gli si metta una macina da asino al collo e venga gettato nel mare”.

  15. grazia scrive:
    dicembre 7th, 2008 alle 17:54

    Gaudente…..ti consiglio vivamente di guardare un servizio delle iene realizzato circa un anno fa. La situazione credo non sia cambiata…

  16. Stefano scrive:
    dicembre 8th, 2008 alle 01:55

    Personalmente so che il turismo sessuale (su minori) in Thailandia era particolarmente fiorente ai primi del 2000 e coinvolgeva tanti italiani. Testimonianze dirette della mia agente di viaggio (quindi anche esperta del settore turistico) che in viaggio di nozze in Thailandia aveva visto di tutto. Non conosco la situazione attuale, ma visto quello che testimoni tu, Pino, mi pare le cose non siano assolutamente migliorate. Riguarda tutta la Thailandia o solo alcune zone? Resto perplesso dalla reazione di Gaudente. Forse intendeva dire di non generalizzare sulla Thailandia? Putroppo non conosco la situazione. So di certo che in Cambogia e Filippine è terribile.

Commenti