Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Auguri da Herat

By pino scaccia | dicembre 31, 2008

In diretta da Herat (Afghanistan). Mi pare un secolo da quando sto qui, in fondo è solo un giorno. Dopo un viaggio prevedibilmente allucinante siamo arrivati qui a ovest dell’Afghanistan, in una delle zone più belle e più difficili. Il collegamento non è facile, ma almeno siamo riusciti a stabilire un contatto.  Ho già fatto dirette per Unomattina e ora ci prepariamo per le 13,30 e per le 20 che per noi capitano a ridosso del nuovo anno (mancherà poco alla nostra mezzanotte). Ho già trovato (e fotografato) due ragazzi di “quelle che restano a casa”: il Marco di Roberta e l’Alfonso di Antonella. Sono stati loro a cercarmi, segno che questa tribù ormai non ha confini. Avrò tante cose da raccontarvi e da mostrarvi. Intanto, auguri. Stasera ci sarà una piccola festa, dedicata a pochi fortunati non in servizio, per il resto da queste parti è un giorno qualsiasi, di lavoro. Un giorno difficile, come tutti gli altri.

Il collegamento dall’Afghanistan al Tg1 delle 13,30

Comments

comments

Topics: afghanistan | 39 Comments »

39 risposte per “Auguri da Herat”

  1. alessandra scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 12:35

    giorno di lavoro anche per me … e in questi frangenti, questa è una grossa fortuna !!
    Un bacione, Pino, take care … o seguendo il consiglio della mamma – un c’è una parola in italiano??? – OCCHIO!!!
    Ci si sente nel 2009 … e che sia un sereno 2009!!!
    Dai un bacio ai bimbi da parte mia … anche ai grandi, va’!!!
    Ale

  2. pino scaccia scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 12:37

    Naturalmente l’operatività è limitata. Per cui vi chiedo pazienza se i commenti tardano ad essere moderati o se il rapporto sarà a corrente alternata.

  3. Mariantonietta scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 12:39

    Beh, quello delle 13 e 30 non me lo posso perdere non fosse altro per via di mio marito,telespettatore incallito del Tg1 e del Tg3.
    Buona fine e buon principio, Pino,come si dice qua da me!

  4. Barba scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 13:03

    Spero che il febbrone ti sia passato. Buon anno a te ed a tutti quelli con cui potrai condividere la festa. E buon anno a tutte quelle che restano a casa!

  5. lorena scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 13:09

    grazie Pino ti abbiamo visto stamattina, e ti vedremo oggi alle 13,30
    sono molto turbata della discussione su Gaza , grazie dello sforzo che fai a tenere la barra dritta ed aiutare noi al confronto, devi avere tanta pazienza, non siamo dei giornalisti esprimiamo il nostro pensiero, probabilmente male visto i risvolti , vorrei augurare un buon anno di pace e di serenità a tutti i ragazzi e ufficiali in Afganistan
    Non ci dici come stai ? Ci sei mancato

  6. margherita scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 13:34

    Ciao Pino…vi penso tanto tanto!!! Un 2009 di pace a tutti noi!

  7. Angi scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 13:36

    Ciao Pino,io ho il mio compagno ad Herat……chi sá forse ho la fortuna di vederlo in video,lo spero tantissimo.
    Un augurio a tutti di buon 2009

  8. Mariantonietta scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 13:48

    Eri alla fine del Tg e io credevo di essermi persa il servizio….

  9. Mariantonietta scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 13:49

    In Ot, ma a proposito di feste..
    La “mia” Paestum dovrebbe andare su Rai Due stanotte..

  10. ceglieterrestre scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 13:52

    Se si pensa a quello che sta succedendo in certi stati, dovrei buttare questo mio scritto, ma desidero lasciarlo come augurio di un futuro migliore per tutti. Gabbiano un caro saluto, un sereno anno nuovo.

    Viva la vita

    Ho lasciato il 2008
    alle mie spalle.
    Con giorni belli
    e giorni amari.
    Ormai sono passati
    sono andati via
    non torneranno più.
    Io di loro non ho più paura.
    Guardo avanti
    ci saranno altre lotte
    ci saranno tante gioie.
    Bisogna lottare
    bisogna sperare
    dobbiamo pregare.
    La vita è bella
    la dobbiamo amare.

    franca bassi

  11. franca scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 15:17

    Un augurio a tutti i nostri ragazzi.
    Che le loro missioni siano sempre più di PACE e non di GUERRA.
    mammafranca

  12. Elena scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 15:27

    cari auguri al dominus e ai lettori di questo blog

  13. Emanuela scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 15:40

    ho appena sentito il mio ragazzo e gli ho augurato un buon anno…lui è stato ieri ad herat… anche lui entrerà 3 ore mezza prima nel 2009!
    Un buon anno a tutti!!

  14. pipistro scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 16:18

    Auguroni da qui, Pino.
    (temo che brinderò con la “tachipirinha”)

  15. Tytty scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 16:26

    stai attento, noi ti pensiamo un sacco qui eh…
    Bacio

  16. Carmen scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 16:44

    Ma dai! Pino hai visto che ti accolto di già!! che tribù sono contenta! Buon Anno a tutti!

  17. Antonella-H scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 17:19

    Pino non sai che emozione mi hai dato scrivendo quelle parole! Non pensavo neanche che il mio Alfonso si facesseavanti… non è una persona di molte parole!!! 😉 Grazie per aver reso questo capodanno un po’ meno amaro…
    Auguri a tutta la Torre e un sereno 2009 a tutti!

  18. NyFrigg scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 17:22

    Caro Pino,
    augurissimi di un grande 2009.
    Vi penserò… anche se voi sarete già nel 2009, alla nostra mezzanotte! Vi penserò come penserò al capodanno di altri soldati, in un altro luogo, 65 anni fa.
    Carissimi auguri a tutta la tribù!
    (Pipi, io la tachi-piranha me la sono presa a Natale… un po’ per uno non guasta!!)

  19. Toni scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 19:30

    pensavo che la benedizione urbi et orbi fosse prerogativa del Sommo Pontefice… comunque buon anno nuovo, a tutti. ed in Afganistan soprattutto ai nostri Soldati, che rischiano la vita per la pace e per il bene di tutti gli italiani

  20. pino scaccia scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 21:07

    Qui è Capodanno da un pezzo. Auguri afghani, intanto, a tutti.

  21. Mario Caneschi scrive:
    dicembre 31st, 2008 alle 21:30

    Buon Anno a Pino e a tutta la tribu. Coraggio a Herat.

  22. Sheyda23- Lorena scrive:
    gennaio 1st, 2009 alle 01:51

    ..Pino,da te è il prossimo anno già da un pezzo.
    Che aria tira,nel 2009?
    Spero sia un po’ meno uguale a qualsiasi altro anno.

    Ti ho seguito con ansia,durante la diretta delle 20:00,ho cercato tanto con lo sguardo,stringendo gli occhi dell’immaginazione,cercando chissà quale volto,quale nome..Ma non riuscivo a trovare,non ci stavan tutti,nell’obbiettivo della telecamera,erano troppi..Chissà.

    Un augurio di un 2009 nuovo per davvero.

  23. Ale scrive:
    gennaio 1st, 2009 alle 03:35

    Bravo… Pino, e incompreso, naturalmente. La gente, la maggior parte, ossia la massa, partecipa solo e unicamente per i propri comodi… Il “bello” è che si sente pure ‘paracula’ per questo…….. ahahahaha!!!! :))))) Mi spiegherai, un giorno, il segreto per rimanere immuni dall’ipocrisia… spero. Perchè sai, sennò si rimane “delusi”… per chi non lo è, e “deve” adeguarsi. (o, almeno, gli piacerebbe che lo si facesse). :-)

  24. Anna78 scrive:
    gennaio 1st, 2009 alle 12:11

    Un sereno 2009 a tutti i soldati impegnati nelle missioni all’estero e alle loro famiglie…in particolare ai militari ad Herat..dove da piu’ di un mese c’e’ anche il mio alpino!
    Buon Anno anche a lei Sig.Scaccia e grazie per i collegamenti di questi giorni dall’Afghanistan!

  25. Meri scrive:
    gennaio 1st, 2009 alle 13:17

    Io ho troscorso la mezzanotte a Kabul, in qualche modo…
    auguri a tutti e auguri a te, pino.

  26. Antonella-H scrive:
    gennaio 1st, 2009 alle 17:37

    Commento senza polemica, ma solo vogia di capire… Ale sei spesso enigmatica quando scrivi o più probabilmente sono io che nn riesco a capire… qualche riferimento che vorresti approfondire?

  27. Ale scrive:
    gennaio 1st, 2009 alle 22:16

    Sì Antonella, ti ho letto ora, mi capisco da sola a volte infatti… perchè ogni tanto ho i miei “cinque minuti” e li esprimo qua, ma non posso approfondire perchè non posso mettere su un blog pensieri troppo… personali. Riguardava certe mie considerazioni personali… comunque. Cioè di vita. E di persone incontrate. Bilanci insomma. E mi riconosco che sono diventata critica e ‘diffidente’… ma anche, come mi ha detto qualcuno, qui e nella vita reale, capace di amare però. Dunque non è che io sia il giudizio universale ovviamente, ma ormai sto inevitabilmente inserita, diciamo pure incastrata, in questi giri di pensieri amari, sconfitti… e urticanti. Nel cuore della notte di Capodanno… tra spumante e nervi, ricordi e anche pianti sì – inutile nasconderlo – e pensieri vertiginosi su un passato.. ‘vissuto’ ma anche non del tutto ‘abbandonato’ ecco come dire, ho letto Pino: ” auguri afghani, intanto, a tutti”. E, istintivamente, ho riconosciuto quel suo senso particolare di partecipazione vera… verso chi soffre. Non che sia l’unico, infatti ho più volte manifestato sentimenti di simpatia, affetto, ammirazione, ad altri qui. Ma trovandomi io in quel “momentino”… di cui sopra, mi sono ‘riallacciata’ al suo commento, tra apprezzamento e ‘polemica’… verso altro tipo di persone… un po’ più di maniera, diciamo. Insomma è stato un piccolo sfogo, ma per una volta… concedetemelo, mica posso essere sempre affettuosità e sorrisi! Sono umana… non certo Beatrice di Dante. Anzi troppo mi son tenuta, in verità, perchè se avessi scritto tutto quello che mi passava per la testa sarebbe uscita praticamente un’autobiografia… ‘stendendo’ Pino sul serio poi, da qua. :)))))
    Vabbè, finito.

    Voglio solo aggiungere una piccola nota, per far capire davvero, stavolta, che quando parlo di Pino in certi modi che possono risultare esagerati, deliranti, o addirittura finti… invece è proprio in base sempre alle mie considerazioni… di cui sopra. Anche quando istintivamente mi sono rivolta ad Arcroyal parlando di Perdono… non era nè buonismo nè delirio, ma consapevolezza… che è l’unico modo per andare avanti. Posso non approfondire abbastanza, ma le mie parole non sono a caso.

    Baci a tutti e AUGURI, di nuovo. Soprattutto a tutti i popoli martoriati, che trovino davvero la PACE prima o poi. Intanto anch’io… vedo di armonizzarmi di nuovo! che poi non era nel mio carattere oltretutto, certi modi inaciditi di pormi, io ero davvero sempre predisposta all’incontro con tutti in armonia e solarità. Baci.
    (ah! vedo che devo aver rubato il nome a qualcun’altra! c’è un’altra Ale! allora io sono ale-sissi, va bene? Ma sparisco Pino sparisco! non ti preoccupare davvero non parlo più di me!)

  28. Ale scrive:
    gennaio 1st, 2009 alle 23:43

    P.s. Comunque non capisco io, stavolta, il perchè di queste sensazioni diffuse sul mio essere tanto “enigmatica”… sinceramente. A me sembra tanto chiaro ciò che esprimo. Mah.
    Non ho mai insultato nessuno, posso anche esprimere considerazioni poco positive… a volte, visto che leggo commenti ben più forti, oltretutto, ma sono miei pensieri personali comunque. Come ognuno ha i propri. Se poi uno non ci si identifica, meglio… non vedo dov’è il problema.

  29. LaGioiaDiVi scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 01:06

    Ciao Pino, sono una ragazza di Trento.. il mio ragazzo è ad Herat da ottobre e rientrerà a marzo.. Questa mattina hanno fatto vedere su raiuno un’intervista fatta a lui il 31/12/08, ma purtroppo non ho avuto la possibilità di vederla… c è un modo per recuperare tale intervista? Sono troppo dispiaciuta per non averlo visto… se mi puoi dare una mano te ne sarò grata.
    Intanto buonanotte, LaGioiaDiVi

  30. Claudia scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 14:23

    Caro Pino,
    da quale campo militare è stato trasmesso il servizio del 31-12 edizione delle 20 che interessava i militari italiani in Afghanistan?
    Come posso rintracciarlo nel sito? Non riesco a trovarlo!
    Ringrazio e mando auguri sinceri di buon anno.

  31. pino scaccia scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 14:43

    Da Camp Arena. Mi dispiace ma sono in condizioni tecniche molto precarie da qui, non posso permettermi molto con questo collegamento. Chiedo scusa anche se i commenti restano fermi in attesa di moderazione.

  32. franca scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 15:09

    Ale-sissi…rimani così.Vera.Pura.Bella.
    LaGioiaDi Vi…il tuo nic comunica il tuo stato.Mi piace.
    A tutte “quelle che restano a casa”…nuove:BENVENUTE.
    Gabbiano…ti aspettiamo.
    mammafranca

  33. lorena scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 16:00

    Ale, comunque , io vorrei continuare a leggerti , buon anno a risentirci

  34. Antonella-H scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 16:54

    Ale come avevo già scritto nn voglio creare nessuna polemica, ma siccome ero anche io coi “5 minuti” ci ho visto un riferimento che magari nn c’è… liberissimi tutti di esprimere le proprie idee… figurati

  35. LaGioiaDiVi scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 19:31

    Grazie Franca, davvero gentile… Vi sta per le iniziali del nome del mio ragazzo :)))) mi chiama “gioia mia” .. Si può interpretare altrimenti come LA GIOIA DI VIVERE … azzeccato pure quello, in fondo, anche questi tristi periodi fanno capire che si è vivi e non dei vegetali..
    quanto mi mancaaaa :s
    Non riesco nemmeno a rintracciare la sua intervista… mammaaaaaaaa mia che tristezza che ho addosso!!! :((((((
    un bacione

  36. Ale scrive:
    gennaio 2nd, 2009 alle 19:53

    :)))) Certo… belle nevrotiche!!… tra tutte e due! Antonella, dicevo a te, ma scherzo naturalmente… più o meno, è che mi fate ridere!!! ah siete trooppo tesori, tutte quante! Franca cara, ora te lo posso dire, visto che sei dolcissima come sempre – mentre prima volevo evitare che poi ‘sembra’ sempre che dò le votazioni e ho trasformato il blog in uno studio dell’analista….. ma tu sai come sei secondo me? Come Mrs. H’Oara, sai la madre di Rossella? Che non solo è bella, sempre attiva per gli altri, instancabile e disponibile per tutti, ma dotata di quella Saggezza… e dignità di una vera signora! Ecco, te l’ho proprio detto, io ti vedo così da tempo. GRAZIE di cuore, dico veramente. E lo so che rompo con sti personaggi.. che mia madre me lo dice spesso che basta! non sono reali, sono solo sulla carta… ma io ovviamente lo sapevo….. solo che rappresentano comunque l’umano mica i marziani! no? Niente Pino i capelli dritti ce li ha già… e chiuderà un occhio pure stavolta sulle cretinate che scrivo. E infatti, rispondo alla dolce e piena di calore umano lorena… è che per scrivere su un blog serio mi devo concentrare veramente, sennò finisce sempre così. A meno che Pino non metta davvero altri link, religione per toni, e analisi per me… ahahaha! no ma sto bene davvero, scherzo è. Un BACIONE di vero vero vero affetto!!! mamma-mia come siete carine, guarda che dico sul serio, voi sì che fate passare anche… “i cinque minuti”. Del resto mammafranca… è mammaFranca: insostituibile. Ciao care, a presto. (mentre per le cose serie e importanti comunque ci sono, sappiatelo. Franca forse sa a che mi riferisco.. e scusa la ‘distrazione’ degli ultimi tempi, ma non mi sono propriamente dimenticata è. E’ che sto sempre sullo sfasato.. davvero ma ora cambio. E quindi ci sono). BACI BACI BACI, Grazie di cuore a tutte.

  37. Erika scrive:
    gennaio 18th, 2009 alle 11:34

    sono molto contenta di vederti, Fulvio!

  38. fulvio scrive:
    gennaio 25th, 2009 alle 07:49

    Buon giorno! Sono ancora qui ad Herat e mi piacerebbe mettermi in contatto con lei. Dovrei chiederle una cortesia.
    Grazie

  39. pino scaccia scrive:
    gennaio 25th, 2009 alle 11:14

    caro fulvio, mandami pure un email

    pinoscaccia@gmail.com

Commenti