Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Per un pugno di dollari

By pino scaccia | gennaio 26, 2009

 

Si chiama Massimo, ha cinquant’anni, fa il cuoco e ha un solo sfizio: un viaggio l’anno lontano, ma proprio lontano. L’avevano beccato nel 2002, l’hanno ribeccato la settimana scorsa. Faceva l’amore con un ragazzino. Adesso rischia dodici anni di galera, proprio come l’età della sua giovane vittima, comprata per pochi spiccioli. L’hanno preso nel quartiere a luci rosse di Pattaya, la capitale del turismo sessuale in Thailandia. La strada si chiama semplicemente “Walking street”. Si passeggia fra locali che offrono tutto, e non è un modo di dire. Una sera ci siamo stati in quel quartiere. Guai a usare strumenti professionali, lì sono ammessi soltanto turisti che sì, possono regalarsi un souvenir, con il telefonino. Anch’io ho fatto così e la qualità del video è scarsa. Ma rende l’idea: l’inferno con le luci. Il video

Comments

comments

Topics: thailandia | 16 Comments »

16 risposte per “Per un pugno di dollari”

  1. fedeprovenza scrive:
    gennaio 26th, 2009 alle 22:15

    Una delle vergogne di cui noi italiani ci macchiamo sempre più spesso. Anche in questo caso vengono inflitte pene irrisorie per gli autori di tali reati; è la dimostrazione più plateale della malattia di una società senza più rispetto, nemmeno per la purezza infantile.

  2. simona scrive:
    gennaio 26th, 2009 alle 23:30

    Mi chiedo ogni giorno, senza mai darmi una risposta, perchè l’uomo dotato di una coscienza in grado di elaborare e capire quali sono i valoro fondamentali della vita, come per esempio il rispetto dell’infanzia, se ne freghi e agisca in maniera contraria. Come fa a mettere a tacere la sua coscienza, come fa a non sentirsi in colpa. Come fa la società a non punire questa incapacità di rispetto degli altri?
    Sarebbe bello avere almeno una risposta a queste domande…

  3. ceglieterrestre scrive:
    gennaio 26th, 2009 alle 23:54

    Più controllo a turisti in paesi a rischio.Gli orchi si spostano vestiti anche da brave persone.Bisognerebbe fare a loro quello che fanno ai bambini, ma da giganti senza pietà.Queste violenze mi fanno…

  4. elah scrive:
    gennaio 27th, 2009 alle 12:58

    sinceramente non trovo le parole per esprimere il mio disgusto, la mia rabbia…. quando tutto finirà?

  5. Sissi scrive:
    gennaio 27th, 2009 alle 15:18

    Che discorsi profondi e complicatissimi.. che state affrontando! Nel Bene e nel Male…è da brividi. Riflessioni importanti che ora non avrei nè il tempo nè il desiderio di fare, ma poi la parola e il pensiero sono più forti di me…
    In relazione a ciò che diceva Simona, me lo chiedo anch’io Sempre proprio, dov’è la Coscienza in certi individui. Mi rispondevo che non c’è, manca completamente, e invece non lo credo più: sono convinta che anche nei delitti più aberranti gli artefici la possiedano invece…. tutt’è volerla ascoltare o sotterrarla. Semplice. – mi dispiace ma nascondersi dietro sotanze e droghe…no non ci sto, spiegabile ma non giustificabile si dice in questi casi, ed è già.. fin troppo benevola come considerazione. – Non so se può essere una risposta, ma mi vengono in mente le parole di una persona stupenda quanto elevatissima: “Nel passato era il peccato a provocare la malattia; ora è la malattia invece che ingenera il peccato.” Ecco a cosa, credo, alludesse, a queste aberrazioni qui, comprese tutte le violenze demoniache in feroce aumento di intensità e frequenza. Ma in entrambi i casi… con la sua profonda saggezza, non elude mai la Responsabilità personale dell’artefice, malato o no che sia -scusate è un po’ complicato su un blog, ma se non si capisce ditemelo pure-.
    E come sempre, vale la ‘legge’ del Migliorare tutti quanti, l’unico imperativo, sempre. Un saluto.

    P.s. Franca… amore, che somigli tanto a mia madre, magari stasera avrò più tempo per quei pensieri toccanti che ci hai trasmesso… penso che sei proprio bella. (ti volevo giusto dire questo, baci).

  6. Sheyda23- Lorena scrive:
    gennaio 27th, 2009 alle 15:43

    Ieri ho visto il servizio che “Chi L’HaVisto” ha dedicato a questo gran signore.
    Al termine,non riuscivo più bemmeno a pensare.

    Un saluto al Grande Capo!
    Ogni tanto,tra un esame e una tribolazione per la tesi,torno a scrivere sulla Torre,ma la seguo sempre!
    La Torre è il nostro punto di incontro e riferimento! Lorena

  7. Padre Brown scrive:
    gennaio 27th, 2009 alle 17:26

    Purtroppo di Massimo ce ne sono troppi. Tanti. E troppo spesso sono padri di famiglia. Normai si direbbe in un servizio..
    Gia, normali.
    Mi sono sempre chiesto perchè si va a comrpare sesso in quel modo. Ho provato a parlare con questi Massimo. Ho provato anche a deriderli. La cosache mi ha stupito è che in quei posti, a Pattaya, come a Saigon, come a Bangkok o PhonPhen i Massimo si sentono forti. Li ho derisi, li ho accusati, eppure sono stato deriso a mia volta. Sono sicuro che se fossi stato a Roma o Venezia si sarebbero dileguati, vergognai, avrebbero negato l’evidenza.
    Invece questi seli abbracciavano con piu forza. Al mio disappunto rispondevano con un ghigno.
    Una volta a DanAng pagai una ragazzina di piu per mandarla a casa. La tolsi dal Massimo della sitauzione, un ciccione vecchio di Milano con la camicia firmata e l’orologio d’oro. Mi venne sul viso.. poi vide le guardie e se ne andò.. la ragazzina mi fece un sorriso buffo.. alzo la manina, non sapeva palesemente se restare perchè l’avevo pagata o se aveva capito bene e doveva andare a casa..per quella sera.. Gli Orchi per quella ragazzina sono tutti uguali.. e questo mi ha fatto tristezza…

  8. giusy scrive:
    gennaio 27th, 2009 alle 17:45

    E’ ripugnante pensare che, i turisti sessuali sono spesso non dei “pedofili”…ma bensì “irreprensibili” cittadini che per divertimento ( ?) non si fanno alcuno scrupolo sull’età della ragazzina/o che hanno di fronte.
    Quando finiranno questi crimini orrendi?

  9. Sydbarrett76 scrive:
    gennaio 27th, 2009 alle 17:51

    li hanno organizzati i pullman da guidonia per linciarlo?

  10. Sissi scrive:
    gennaio 28th, 2009 alle 01:14

    Anche perchè i miei ‘amici’ che venivano dagli anni ’70 mica hanno mai fatto niente del genere. Cioè non venivano dagli anni di piombo… per chiarezza, ma erano musicisti che hanno girato il mondo. Uno ha pure collaborato con James Brown. Poi certo… una volta li hanno arrestati a Londra per un rapporto in tre con una diciottenne in un parco.. ma CONSENZIENTE naturalemente, questa la DIFFERENZA , anche perche erano Bellissimi… ;))) (Ma giusto un processo per direttissima e poi finito). Infatti ricordo che inizialmente non mi fidavo a salire da loro, appena conosciuti, e lui è scoppiato a ridere dicendo: guarda che noi veniamo daglia anni ’70 è…. con la sua risata figa e un po’ viziosa.. vabbè… da discografico, ora, impenitente. Ricordi… mentre, mezza esaurita, sto ascoltando le Sorelle Bandiera: Fatti più in là…….. uh-uh-!
    ahahahahahaha!!! crazy Sissi, dai una nota più leggera…

  11. Sissi scrive:
    gennaio 29th, 2009 alle 20:53

    Scusate è, per Sybarrett76, ma anche in generale:

    Allora, da noi non organizzano pullman ma attaccano striscioni di affetto, nel contempo è stato colpito un negozio di un rumeno a Guidonia che, inutile dirlo, non c’entrava niente ed è un lavoratore punto. Dal servizio del Tg1: la Sarzanini, giustamente, sostiene di non strumentalizzare in scontri politici la violenza, e, mi pare, Rotondi (?) affronta il delicato tema dell’Amicizia.. valida, ovviamente, anche nella disgrazia. (e chi gliela toglie, ci sarebbe da aggiungere, anzi se lo tenessero stretto…. ). I ‘ragazzini’, virgolette d’obbligo in tutti i sensi, sostengono che “a tutti capita di bere un goccetto a Capodanno”. ???!! – non a caso… il mio precedente commento su quei gran strafichi… e scusate il termine, ma tra le righe la provocazione e il disprezzo… per chi evidentemente non ne è in grado, e lasciasse perdere – . Comunque, volevo dire nella confusione più completa proprio……globale, che è giusto non metterla sui “pullman” e politica infatti, o non se ne esce: ho sentito il commento inferocito di uno di Guidonia, sempre al Tg1: “dicono che noi siamo incivili (una cosa del genere ora non ricordo bene) ma a me mi rode il…!!! ” e mi dispiace LO CAPISCO. Basta con ste ‘lottine’ basta, in questo ragiono come Ringhio (che è un po’ che non scrive) che disse una volta: per me, chi è è, straniero o italiano che sia, punto”. E che cazzo e basta!!! Anche gli italiani… se è per questo, stanno diventando barbari, ma la ferocia che hanno certi rumeni è inequiparabile, lo penso e lo dico. Non ho detto tutti, lungi da me il razzismo, ma che quando lo sono lo sono di brutto sì, mi dispiace, sì. Uno.

    Punto numero due: va bene il valore dell’amicizia… tanto caro a tutti, in virtute e in povertà.. com’è che si dice?.., ma su COSA si regge??? Se lo sono mai chiesto? Sull’uscire a farsi il goccetto? sull’attaccare gli striscioni tra una striscia e un’altra? tra sorrisi ebeti che all’improvviso, tra un goccetto e un altro… naturalemnte, diventano ghigni??? – che di limitarsi al ghigno… oltre lo spettacolo impietoso dell’estetica, non ne sono capaci, neanche di quello ahahahahah. Scusate sono dura, lo so. Eh ma quando ci vuole ci vuole, non ne posso più di sentire ste stronzate, veramente. Io ne dico altrettante… per carità, ma più futili almeno, e la consapevolezza non mi manca……. perlomeno. Allora gli stessero vicini, per carità di dio, lo dico veramente, ma….di una cosa strana strana come la STIMA…. nel valore elevato dell’Amicizia ne hanno mai sentito parlare?! Questo chiedo. In base a COSA….. si scelgono (ammesso che si possa parlare di “scelta” negli automatismi).

    Quelli di Guidonia che, l’ho già detto, li capisco: pensano sia un’azione civile quella di coinvolgere chi non c’entra in base a una nazionalità, o per fargli espiare atti di altri? Boh guardate: poi non dite che non stanno tutti FUORI, ma FUORI…. proprio….. e che uno è pessimista o si SEPARA. Non lo dite.

  12. Toni scrive:
    gennaio 31st, 2009 alle 17:01

    si usa dire: “non c’è più religione”, ed è verissimo. La pedofilia ed altre devianze, immoralità e perversioni non sarebbero così virulente se ci fosse da parte nostra più devozione ai precetti di Gesù tramandati a noi dalla tradizione della Chiesa cattolica

  13. Sissi scrive:
    febbraio 1st, 2009 alle 10:12

    Io se ne fossi capace vi manderei il monologo teatrale di Gaber…
    “Mi fa male il mondo”, farei prima… ;-)))
    “come sono delicaato…” ahahah!!
    Oltre alla religione… quanto mancano tutti loro!!!

  14. Sissi scrive:
    febbraio 1st, 2009 alle 12:23

    “In questo mondo colpevole, che solo compra e disprezza, il più colpevole sono io, inaridito dall’amarezza” . Pasolini
    (autocritica.. che sennò mi vengono i sensi di colpa! poi, per oggi ho finito..)

  15. franca scrive:
    febbraio 1st, 2009 alle 14:36

    “Al risveglio ho trovato una lettera
    ma non posso sapere che dice
    non so leggere
    e non voglio disturbare un sapiente dai libri:
    ciò che c’è scritto forse
    non lo saprebbe leggere.
    la terrò sulla fronte
    la terrò stretta al cuore
    quando scende la notte
    ed escono le stelle
    la porterò sul grembo e resterò in silenzio…”

  16. Sissi scrive:
    febbraio 1st, 2009 alle 17:42

    Sai che avevo Tagore e non lo sapevo. Avevo pure segnato le mie preferite. Ma la tua non c’è, l’ho trovata..su google, (ora non vorrei spoetizzare). Bellissima!

Commenti