Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

In quella stradina di Najaf, con Baldoni

By pino scaccia | agosto 19, 2009

Questa foto è inedita. L’ho ritrovata fra le tante scattate quel giorno a Najaf: il 19 agosto 2003, esattamente cinque anni fa. Eravamo già arrivati storditi dall’attentato subito nel maledetto incrocio di Malmudyia. Vedete: il camion della croce rossa a destra, un carro armato davanti che ci blocca l’accesso alla moschea. Eravamo capitati in piena battagla e quella stradina per ore è stata il nostro rifugio, fino a che siamo riusciti a rifugiarci a Kufa. Dove ho salutato Enzo, per sempre.  La ricostruzione

Comments

comments

Topics: baldoni, iraq | 3 Comments »

3 risposte per “In quella stradina di Najaf, con Baldoni”

  1. latorredibabele scrive:
    agosto 19th, 2009 alle 23:59

    Sono quasi cento le persone uccise nel centro di Baghdad dopo 4 forti esplosioni. Catastrofico anche il bilancio dei feriti: circa 500. Dei quattro ordigni due sono autobombe, secondo la ricostruzione del ministero dell’Interno: la prima nelle vicinanze della Zona verde, l’altra nei pressi del ministero dell’Economia. La Zona verde, quella delle ambasciate e del governo, è stata raggiunta anche da colpi di mortaio.

  2. ceglieterrestre scrive:
    agosto 20th, 2009 alle 16:08

    Quando inizia una guerra si sa il giorno che inizia, Ma non si sa mai il giorno che termina. Serviva iniziare un conflitto per finire in questo modo?

  3. Toni scrive:
    agosto 22nd, 2009 alle 18:58

    l’iraq è distrutto, direi annientato. Chi ci guadagna ?

Commenti