Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

La verità di Enrico Nicoletti

By pino scaccia | aprile 16, 2010

Ho incontrato Enrico Nicoletti, accusato di essere stato il cassiere della Banda della Magliana. “Sono stato forse il re di Roma, ma non certo un criminale. Tutte sceneggiate mediatiche”, dice. Da ricchissimo a pensionato. Nella sua casa di Torre Gaia parla di Andreotti, del Vaticano, delle tangenti, di Emanuela Orlandi, del sequestro Moro e del suo rapporto con il boss De Pedis. Stasera a Tv7. Anticipazione al Tg1 delle 20  L’intervista a Tv7

Comments

comments

Topics: persone, tv7 | 30 Comments »

30 risposte per “La verità di Enrico Nicoletti”

  1. Alessandro Marchetti scrive:
    aprile 16th, 2010 alle 23:17

    Ho trovato la sua intervista piatta, riduttiva, sconclusionata. Quasi fosse un’opportunità per Nicoletti di (ri)farsi una reputazione, di buon cattolico perseguitato. E soprattutto nessun telespettatore medio, o mediamente informato sui fatti, era in grado di capire il filo del discorso: mettendo da parte il difetto di pronuncia di Nicoletti, che in sè rendeva incomprensibile il 60% dell’intervista, perchè un inviato esperto e navigato come lei non ha mandato in onda neppure uno straccio di scheda biografica per spiegare chi fosse tal Nicoletti??
    cordialità

  2. pino scaccia scrive:
    aprile 17th, 2010 alle 12:55

    Accetto naturalmente tutte le critiche anche quelle, come questa, dal vago sapore offensivo. Dove sta il problema? Nicoletti si è difeso? Certo: era un’intervista a lui, mica un dibattito. Effettivamente ho pensato molto se era il caso di fare una scheda ma la situazione giudiziaria di Nicoletti è così contorta che avrebbe preso troppo spazio. Del resto l’accusa principale, che contiene tutte le altre, sia a livello penale che giornalistico era il presunto ruolo di cassiere della banda della Magliana e su questa era incentrato l’incontro. Un mio vizio antico è quello di non ergermi a giudice ma di fare il cronista, di portare avanti un’intervista, non un interrogatorio, di chiedere non di inquisire. Questione di stile. Ecco perchè nella mia (ahimè) lunga carriera ho ascoltato vittime ma anche carnefici. Le domande le ho fatte tutte: Andreotti (più volte), la Dc e gli altri partiti, le tangenti, i rapporti con il Vaticano (insistito), Moro, Cirillo, Emanuela Orlandi, il legame con il boss De Pedis affrontando anche…affari e sacra sepoltura. Non ho fatto forse una domanda in più di quelle che gli aveva fatto L’Espresso due settimane fa, ma neppure una in meno.

  3. ceglie scrive:
    aprile 17th, 2010 alle 15:47

    Caro gabbiano, anche se non ti ho visto, posso solo immaginare la sofferenza a trattare certi argomenti. Spesso ci capita di scrivere o di parlare di: Politica, di guerre, di banche, di mafia, di brava gente, di santi e di diavoli, lo so che non è facile accontentare tutti, almeno ci hai provato. Non badare,se questa volta a qualcuno sei sembrato piatto, forse,se contava fino a tre,poteva vederti
    anche a 3D. Anche se voliamo in alto, troviamo il cielo inquinato. Scusami,se certi argomenti non commento, per non sbagliare ho contato fino a sei. Un caro saluto e serena giornata.

    Un battito di ali
    per tornare
    alla vita
    Un soffio di vento
    per cancellare
    il marcio.
    Speranza assopita
    mi giro
    e vedo la mia vita.

    franca bassi

  4. pino scaccia scrive:
    aprile 17th, 2010 alle 16:22

    ma non mi preoccupo affatto, anzi lo aveva già messo in conto: succede sempre con i personaggi scomodi

  5. lorena scrive:
    aprile 17th, 2010 alle 21:15

    Più che banali le domande , mi sono sembrate poco chiare le risposte, confuse non veritiere, un personaggio che non conoscevo , poco simpatico, ma questa è una mia impressione. come sempre le impressioni non sanno distinguere fra il vero e il falso .
    Certo quando si tocca Ciro Cirillo che la DC ha potuto e voluto salvare , per Moro invece……………………..

  6. pino scaccia scrive:
    aprile 18th, 2010 alle 09:24

    Le domande, ripeto, erano quelle da fare. Certo, ce n’erano altre ma ci sarebbe voluto lo spazio di un film. Domande da cronista, insisto, non da pm. Le risposte secondo me (a parte il difetto di pronuncia) erano chiarissime: ha negato su tutto.

  7. mariella scrive:
    aprile 18th, 2010 alle 18:19

    Si ha negato…ma ha detto parole che mi hanno dato un colpo al cuore… se dovevano pagare pagavano…alla mafia..ecc.molte altre.. come se fosse bene …non credo alle sue risposte…qualcosa sara’ stata esagerata dai cronisti…ma …lui non mi piace..solo che continuano a nascondersi dietro il Cristianesimo come se e’ credente e’ un angelo… quanti sono nascosti dietro quel nome …povero Cristo… povere vittime… grazie sono senza parole

  8. Raffaella scrive:
    aprile 19th, 2010 alle 21:14

    faccio presente a chi scrive che il ” difetto di pronuncia ” di Nicoletti e’ la risultante di una patologia seria. ancora faccio presente che nessuno si nasconde dietro il Cristianesimo, perche’ la fede e’ reale, e per tutto il resto vi chiedo…..chi siete voi, misera gente senza cognizioni a giuducare…..provate voi a combattere una vita ……ad essere giudicati…… ad essere rapinati dei vostri averi…….a dover vivere una vita che altri hanno deciso per voi…..chi e’ senza peccato scagli la pietra, diceva qualcuno molto importante. ma che ne sapete……………………………………………………..

  9. marco scrive:
    aprile 22nd, 2010 alle 08:04

    voi state parlando male di una persona corretta onesta e sensibile che nella sua vita ha aiutato tutti compreso il sottoscritto

  10. mariella scrive:
    aprile 26th, 2010 alle 12:26

    Non metto in dubbio che avra’ fatto anche bene… un sorriso

  11. Alessandro Marchetti scrive:
    maggio 5th, 2010 alle 20:55

    Grazie per la lunga risposta, non è da tutti (almeno non da chi ha fatto una carriera come la sua). Le assicuro che la domanda non mirava minimamente a offendere. In ogni caso, se l’obiettivo era solo quello di raccogliere la sua testimonianza, nulla da dire.
    Insisto però che forse in uno speciale, storico e glorioso, come Tv7 un accenno biografico Nicoletti lo meritava.
    saluti

  12. Nicoletti, banchiere della banda della Magliana: “Due Papi mi hanno voluto bene” scrive:
    maggio 9th, 2010 alle 09:22

    […] […]

  13. francesco nicoletti scrive:
    luglio 20th, 2010 alle 11:50

    salve signora lorena si da il caso che mio padre è stato operato per un tumore al cervello, fortunatamente è andata bene ma la parte destra del corpo ( lingua compresa) è rimasta semiparalizzata. ha 74 anni ha 2 bypass il peacemaker e nonostante tutto soffre di fibrillazione atriale cronica . io non penso che lei abbia fatto un commento tanto intelligente ma sicuramente presuntuoso , dato che lei ha la capacita di giudicare che le affermazioni di mio padre sono poco veritiere. io penso che prima di parlare sarebbe meglio documentarsi altrimenti poi si rischia di incappare in gaffe e risultare come una persona che deride le malattie

  14. marco(un altro...) scrive:
    agosto 26th, 2010 alle 12:15

    caro Marco,
    se mio fratello fosse accusato di essere il cassiere della banda della magliana, lo guarderei con altri occhi, e solo perche è mio fratello cercherei di credergli.
    qualunque altra persona mi dovrebbe dimostrare il contrario prima di essere difeso pubblicamente da me…
    dato che sono molto rispettoso della legge, vale per me la regola del innocenza fino a prova contraria, ma non vuol dire che non posso nutrire dei sospetti.

  15. marco(un altro...) scrive:
    agosto 26th, 2010 alle 12:25

    cara sig. Raffaella,
    lei che ci ha definiti miseri, non ha forse espresso un giudizio con ciò?
    quindi adesso le chiedo, chi si crede di essere Lei, per giudicarci?
    per quanto riguarda il difetto di pronuncia, patologia o no, resta il fatto che rende comunque difficile la comprensione.
    faccio notare che mio padre ha avuto un emorragia cerebrale, soffre di morbo di Parkinson Wolff White e ha un’ insufficenza renale cronica, quindi so cosa vuol dire.

  16. francesco nicoletti scrive:
    settembre 8th, 2010 alle 09:04

    marco marco quanto chiacchieri……..

  17. Sandro scrive:
    ottobre 22nd, 2010 alle 07:56

    Salve penso anche io che una scheda di presentazione fosse doverosa,l intervista poi ha avuto solo l’effetto,per le risposte fumose date da un Nicoletti timorato di Dio.
    Poco utile.

  18. pino scaccia scrive:
    ottobre 22nd, 2010 alle 12:00

    Utile? Un servizio giornalistico vale come testimonianza, mica deve essere utile.

  19. Claudio scrive:
    luglio 7th, 2011 alle 01:27

    I componenti della famiglia Nicoletti (…) a tutt’oggi godono di notevoli coperture che gli consentono di continuare a godere i frutti delle loro azioni.

  20. paola scrive:
    luglio 7th, 2011 alle 23:41

    Sono anni che leggo di tutto sulla “banda” e avrei dato qualsiasi cosa per poter essere al suo posto

  21. pino scaccia scrive:
    luglio 8th, 2011 alle 00:52

    “Vantaggi” di un cronista…

  22. paola scrive:
    luglio 8th, 2011 alle 16:42

    Ho rivisto il video e più che interessarmi di quello che diceva il Nicoletti, questa volta mi ha colpito il suo atteggiamento. Sbaglio o era un po intimorito?

  23. paola scrive:
    luglio 9th, 2011 alle 16:34

    Non era mia intenzione offenderla (se questo ho fatto), la mia era soltanto curiosità….(come quella che avete voi cronisti). Era soltanto per capire se “personaggi ” del genere possano in qualche modo riuscire a intimidire professionisti come lei.

  24. pino scaccia scrive:
    luglio 9th, 2011 alle 22:49

    Beh, la telecamera incute sempre timore, per chi non è abituato.

  25. pino scaccia scrive:
    luglio 9th, 2011 alle 22:51

    Non sono affatto offeso, ma certo non poteva intimorirmi un personaggio della cronaca. Non mi hanno intimorito, che so, Falcone, Walesa… perchè doveva intimorirmi Nicoletti?

  26. paola scrive:
    luglio 10th, 2011 alle 15:12

    Dopo gli ultimi avvenimenti che sono accaduti a Roma in questi ultimi mesi (e ce ne sono stati parecchi), a destato particolare attenzione l’omicidio di prati di questi giorni. Ho letto l’intervista che ha rilasciato Lupacchini in merito, secondo lui non sono da collegare i due avvenimenti (omicidio e subito dopo l’arresto del Nicoletti). Secondo lei invece? Ha intenzione di fare qualche altra intervista riguardo questa storia, magari ad un Abbatino, Lucioli, Diotallevi…….

    P.S. Un Falcone non avrebbe mai potuto intimidire qualcuno, un uomo di grande spessore ma troppo buono

  27. pino scaccia scrive:
    luglio 11th, 2011 alle 19:56

    Secondo me non ci sono collegamenti. Anche perchè la Banda della Magliana è un coperchio buono per tutte le pentole.

  28. pino scaccia scrive:
    luglio 11th, 2011 alle 19:56

    Secondo me non ci sono collegamenti. Anche perchè la Banda della Magliana è un coperchio buono per tutte le pentole.

  29. pino scaccia scrive:
    luglio 11th, 2011 alle 19:56

    Secondo me non ci sono collegamenti. Anche perchè la Banda della Magliana è un coperchio buono per tutte le pentole.

  30. pino scaccia scrive:
    luglio 11th, 2011 alle 19:56

    Secondo me non ci sono collegamenti. Anche perchè la Banda della Magliana è un coperchio buono per tutte le pentole.

Commenti