Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Quei fratelli alpini dispersi nella neve

By pino scaccia | maggio 10, 2010

“Sono la pronipote di due fratelli, alpini della Julia, dispersi in Russia nel gennaio del 1943 (Guerrino e Luigi Zanotto). Da tutte le ricerche che ho effettuato (ho anche parlato con diversi reduci) le ultime notizie su di loro risalgono al 21 genaio 1943 a Lessnitschanskij (oggi chiamata credo Kolkoz Stalino). Ebbene, gli alpini in ritirata sono giunti la mattina del 21 gennaio ’43 in questo paese, si sono messi al riparo in tre cappannoni. (…) Ora io vorrei darle tutti i dati dei miei prozii e chiederle se può cercare qualcosa di loro negli archivi russi. E’  terribile che non si riesca a sapere niente di loro,come se non fossero mai esistiti. Io,di loro,ho solo alcune foto. Mio nonno è morto senza sapere niente di loro, cercando e cercando per anni”. Manuela  La lettera

Comments

comments

Topics: armir | 13 Comments »

13 risposte per “Quei fratelli alpini dispersi nella neve”

  1. ceglie scrive:
    maggio 11th, 2010 alle 11:16

    Mi dispiace Manuela, anche nella mia famiglia, tre giovani alberi, hanno perso la vita in terra straniera, e anche per loro non ci sono state risposte. Se ti soffermi a leggere l’indice, di: “ Armir sulle tracce di un esercito perduto” quanti giovani, sono tornati segnati, altri si sono smarriti, quanti dispersi che si conoscono i nomi, e di altri non si conoscono neppure i nomi. Si sa solo che sono morti ancora giovani, oggi si chiamano: “Eroi”, per me, sono giovani morti congelati, loro in principio ci credevano, che andavano a difenderci, io credo che se vivevano era meglio. Nel volume di Armir.. Ci sono disegni, poesie, frammenti di lettere che ti strappano il cuore. Nelle ultime pagine c’è un elenco, ma non è un elenco di personaggi di un racconto finto, e un triste elenco di vite spezzate! Oggi di loro resta solo un elenco. Apro spesso Armir, e cerco di scoprire tra le righe le loro sofferenze, questo per non dimenticare.

    Armir…
    Una immagine!
    Solo 14 cm e cinque millimetri
    ma è un’immagine che grida!
    Una massa di disperati
    avvolti dentro grigi pastrani
    ormai diventati troppo larghi!
    Intirizziti infreddoliti congelati!
    Camminano affiancati
    passo su orma per farsi coraggio
    forse non si conoscono ancora!
    Chissà se un giorno conosceranno
    il nome del compagno morto di freddo.
    Baracche piene di giovani vite
    puntini neri in mezzo a un deserto
    di vento di bianco e di gelo.
    Frammenti di lettere!
    disegni che gridano la vita e la morte
    Passi smorzati!
    Chissà quanti tristi pensieri
    oppure neppure pensano più!
    Armir…
    dove siete giovani vite smarrite
    dove siete?

    franca bassi

    Manuela questa qui sotto, è una poesia trovata nel volume:”Armir “
    ogni tanto la leggo per non dimenticare, l’ha scritta un certo Sartini, forse Gabrio o Giulio…
    “Avanti…
    più avanti…
    cammina!
    La steppa…
    non termina mai?
    Perché non ti fermi orizzonte?

    Il cammino riprende. Coi segni di fame,
    di sete,
    di febbre,
    stampati sul viso,
    con gli occhi nel vuoto
    che cercan la vita:
    avanti…
    più avanti
    cammina.”
    Quando leggo questa struggente poesia e altre lettere, penso che sono testamenti e un grande desiderio di vita.
    Grazie Alla ricerca di Pino Scaccia, oggi possiamo conoscere, la loro sofferenza. Ecco perché odio le guerre!

  2. Alessandra Iannone scrive:
    maggio 12th, 2010 alle 17:48

    Salve Manuela. Hai già fatto tutte le ricerche possibile come, ad esempio reperire tutte le informazioni che esistono qui in italia (il foglio matricolare) e non hai avuto alcuna notizia? Se non lo hai fatto inizia contattando Onorcaduti e l’unirr e vedi se riesci a sapere qualcosa in più. La data della morte riportata sul data base del ministero 31 gennaio 43 è uguale un pò per tutti qulli di cui non si sono sapute notizie in più. Certo questo non significa che le notizie non ci siano. Per questo inizia così ma sappi che sarà un viaggio lungo……se hai bisogno di aiuto ti lascio la mia mail alessandra.iannone@libero.it
    A presto
    Alessandra

  3. Alessandra Iannone scrive:
    maggio 12th, 2010 alle 17:53

    ……dimenticavo per contattare gli archivi russi scrivi a questo indirizzo stiks@mail.awm.ru capiscono anche in italiano ma preparati per rispondere ci impiegano mesi!!!!!!!!!

  4. manuela scrive:
    maggio 12th, 2010 alle 19:56

    Cara Franca,grazie per il tuo testo colmo d’affetto per tutti i poveri ragazzi morti in Russia.Ho letto da poco il libro di Pino Scaccia e lo ringrazio molto per ciò che ha fatto e continua a fare.
    Purtroppo sono tante,troppe le persone che ancor’oggi,dopo più di 60 anni,non riescono ad avere notizie sui loro parenti morti in Russia…neanche una data da commemorare,niente.E’ terribile non sapere,non si riesce ad accettarlo.Io,almeno,non lo accetto.
    Per questo continuo la mia ricerca e non perdo la speranza.
    Manuela

  5. paolo zinni scrive:
    maggio 15th, 2010 alle 06:35

    83 ADUNATA ALPINI A BERGAMO
    E’ stata una grande emozione per i Bergamaschi che hanno ospitato 400.000 tra Alpini e loro sostenitori, una folla di persone che hanno sfilato per dodici ore nelle vie della città.
    Storie di amicizie nate nelle tende degli Alpini e per le strade di Bergamo e che resteranno per sempre nel cuore dei bergamaschi.
    Paolo Zinni.

  6. RAZZETTI LUIGI scrive:
    aprile 3rd, 2011 alle 19:52

    CERCO DISPERSO CAMPAGNA DI RUSSIA ALPINO DELLA CUNEENSE

  7. GIACOMO scrive:
    aprile 3rd, 2011 alle 19:55

    CERCO ALPINO RAZZETTI LUIGI DISPERSO CAMPAGNA DI RUSSIA

  8. Pier Luigi Masotti scrive:
    giugno 15th, 2011 alle 15:46

    Un grande GRAZIE a Manuela e Alessandra e le altre persone che scrivono in questo sito.Per la ricerca di un propio Caro disperso nella Campagna di Russia.Io sto facendo un tentativo di ricerca per il Fratello di mio Padre,che dopo vari tanti anni,non ha un foglio di carta,un indirizo di un cimitero,un…..niente.Questo Alpino si chiamava NELLO MASOTTI nato a Piazza al Serchio (LUCCA),considerato disperso(come tantissimi,purtroppo).Un abbraccio a Tutti Voi.Masotti Pier Luigi

  9. Gulli scrive:
    novembre 28th, 2011 alle 12:33

    Ho uno zio dato per morto sul fronte russo il 17.01.43 sul fronte russo e non vi è traccia del lugo di sepoltura, comprensibile.
    Ora pensavo di raccogliere più notizie possibile sul lugo della grande ultima battaglia dove appunto era schierato l’8° Julia battaglione Tolmezzo dove lo zio era sergente e recarmi di persona sui luoghi per depositare un fiore e dire una preghiara per tutti.
    Ho provato ad individuare il posto ma vi sono date e luogi troppo diversi tra loro . . . se qualcuno pià aiutarmi…
    grazie fin d’ora.
    gulli

  10. pino scaccia scrive:
    novembre 28th, 2011 alle 13:44

    Per cortesia, posta le richieste sul nuovo blog dedicato all’Armir

    http://letteredon.wordpress.com/

  11. pino scaccia scrive:
    novembre 28th, 2011 alle 13:44

    Per cortesia, posta le richieste sul nuovo blog dedicato all’Armir

    http://letteredon.wordpress.com/

  12. bianchi guerrino malonno scrive:
    novembre 24th, 2013 alle 16:08

    Gradirei avere notizie,se possibile,dell’alpino bianchi guerrino,originario di malonno -bs -e disperso durante la campagna di russia.Le contradditorie versioni indirette, sinora fornitemi , mi lasciano alquanto perplesso,perche’attribuite ad alcuni suoi compagni d’arme reduci.Ringrazio vivamente chi fosse in grado di farmi pervenire l’autentica versione dei fatti se mai, di questi, esista ancora traccia.
    Cordialmente .Giancarlo Bianchi ( nipote dell’alpino Guerrino)

  13. pino scaccia scrive:
    novembre 26th, 2013 alle 17:46

    puoi inviare la richiesta al blog dedicato all’armir?

    http://letteredon.wordpress.com/

Commenti