Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Ci sono guerre che non finiscono mai

By pino scaccia | agosto 24, 2010

Mi è capitato (cioè ho scelto) di frequentare posti molto difficili. Ma solo a Mogadiscio mi sono pentito trenta secondi dopo essere atterrato. Era la fine del 2003, sette anni fa. Ricordo che Mohammud, il leader di quelli che chiamavo i miei “diavoli custodi”, quando mi riportava la sera in albergo mi consigliava, quasi mi obbligava, a non affacciarmi anche se sotto la finestra lasciava la scorta. Oggi in quell’albergo è entrato un commando di miliziani Shabaab e hanno fatto una strage: trenta morti, forse sessanta, fra cui sei parlamentari e molti funzionari del governo transitorio. Dopo la devastante guerra civile del 1991 si era riaccesa un pò di speranza alla fine dell’anno scorso, ma i ribelli hanno il controllo ancora di gran parte del Paese. Ci sono guerre che non finiscono mai. Anche per colpa nostra, visto che i sauditi hanno completamente islamizzato la Somalia, lasciata libera dagli occidentali senza interessi. Vi confesso che non sempre ho dato retta a Mohammud e spesso mi sono affacciato, prima del calar del sole, da quella finestra dell’albergo. Il motivo c’era: passavano i gabbiani. E non potevo lasciarli andare senza un saluto.  I TALEBANI D’AFRICA

Comments

comments

Topics: somalia | 6 Comments »

6 risposte per “Ci sono guerre che non finiscono mai”

  1. ceglie scrive:
    agosto 24th, 2010 alle 16:14

    La violenza piace e torna a ripetersi, solo il volo degli uccelli ti spiega la vita, ma l’umano non se ne rende conto, ha bisogno di violenza per sentirsi vivo.Altrimenti non ci sarebbero guerre se si comprende la semplicità della vita, un giorno parleranno anche di noi che abbiamo odiato la guerra. Mi dispiace per tutti questi morti, ma io non posso farci nulla. Un saluto a tutta la torre

  2. Barbara Brunati scrive:
    agosto 27th, 2010 alle 21:57

    Ci sono guerre che non finiscono mai e le cui sorti dipendono spesso dall’interesse (o dal disinteresse) dei Paesi occidentali.Ma l’interesse, mi chiedo, va a sprazzi?

  3. Laura scrive:
    agosto 28th, 2010 alle 19:47

    Ancora morti, ancora dolore…sì, ci sono guerre che non finiscono mai!

  4. Antonio Piazza scrive:
    agosto 30th, 2010 alle 16:23

    Dovremmo non dimenticare i gabbiani, quando fieri si lasciano accarezzare dal vento e immobili guardano nella stessa direzione, noi che non siamo neanche capaci di valutare la bellezza di un temporale dopo un nubifragio, noi che assomigliamo a girasoli impazziti e senza sole.
    Ciò che non ho mai compreso nell’uomo è questo doversi costantemente bruciare per ricordare che il fuoco brucia…. ,
    Per fortuna che ancora c’è chi ci racconta da vicino certe guerre, a noi distratti di quartiere , a volte persino cinici…

  5. BloodSwamp scrive:
    luglio 1st, 2012 alle 14:31

    Mogadiscio = L’Inferno. Se ti ci troverai una volta nella tua vita, ne tornerai al 100% cambiato.

  6. pino scaccia scrive:
    luglio 1st, 2012 alle 20:47

    Ci sono andato. Mogadiscio è sicuramente un inferno. Ma non è l’unico al mondo, purtroppo.

Commenti