Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Sarah, l’ultima puntata?

By pino scaccia | ottobre 8, 2010

La storia bruttissima di Sarah continua ad occupare il mio cuore e i miei pensieri. Stasera a Tv7 cerchiamo di approfondire la vicenda e studiando i dettagli sono davvero molte le cose che non tornano. Non sto sul posto e dunque non sono in grado di recepire direttamente umori e rumori ma da vecchio “sbirro”  è evidente che la storia è ancora tutta da raccontare. Michele Misseri, l’orco, ha confessato di aver ucciso e violato la nipote nel garage, aggiungendo particolari. Ma gli investigatori non mettono sotto sequestro il teatro del delitto. Arriva una soffiata ai cronisti locali: no, il posto dell’orrore non è il garage, ma un casolare diroccato vicino a un albero di fico in aperta campagna, ad alcune centinaia di metri dalla casa. Perchè un reo confesso dice bugie? La risposta può essere solo una. Che quella non è la verità. E se un reo confesso è bugiardo potrebbe dire bugie su tutto e assumersi responsabilità che non sono sue. I riflettori finora hanno accecato questa storiaccia che sembra scritta per la televisione, dove parenti vicini e lontani fanno a gara a rilasciare interviste, invece di pretendere il giusto rispetto per un grande dolore. C’è qualcosa che non torna. E l’idea generale che gira per Avetrana è che non siamo ancora all’ultima puntata.

Bisogna, a margine, fare i complimenti agli inquirenti. Con un mostro che si autoimpacchetta sarebbe facile e comodo mettere il punto. Invece stanno ancora indagando, vogliono capire cos’è successo realmente.

Comments

comments

Topics: inquestomondodisquali | 7 Comments »

7 risposte per “Sarah, l’ultima puntata?”

  1. ceglie scrive:
    ottobre 9th, 2010 alle 12:35

    E’ difficile commentare questa storia. Una tragedia piena di dolore e di menzogne. Ciao piccola Sara, lo sai, che, non seguivo le tue notizie, quando mi arrivavano frammenti di parole, ti sentivo lontana, impaurita, loro ancora mentivano, e crudeli ti hanno lasciato nel buio da sola.

    Sola

    Giovane fanciulla
    dai capelli d’oro
    Un prato di foglie marcite
    macchiate di sangue
    per giorni sono rimaste con te.
    Nel pozzo da sola
    ti hanno lasciato!
    Intorno ci sono occhi
    che narrano storie
    piene di menzogne.
    Solo tu piccola Sara
    hai pagato il conto.
    Per la tua fine
    ci sono tanti colpevoli
    e tu creatura dai capelli d’oro
    lo sai.

    franca bassi

  2. ceglie scrive:
    ottobre 10th, 2010 alle 09:33

    Sara

    Oramai Sara non ha più bisogno dei nostri commenti, solo la verità la può aiutare a riposare in pace.

    Quando tornerò
    alla terra rossa di Puglia
    guarderò nascere e morire il giorno
    sarò con te giovane fanciulla.
    Cercherò nel verde dei rami
    il tuo sorriso e i tuoi capelli
    belli come il sole.
    Quando il vento farà ballare
    i miei teli puri al sole
    e spettinerà le fronde argentate
    delle piante antiche
    ci sarai te piccola creatura
    a ricordarmi la tua vita spezzata.
    Quando il temporale
    illuminerà la campagna
    e gli orchi escono per uccidere!
    unirò la mia paura alla tua.
    Insieme nel buio come sorelle
    ci aiuteremo e uniremo le nostre mani.

    franca bassi

  3. agata scrive:
    ottobre 10th, 2010 alle 11:27

    perche’ mente?
    per proteggere l’assassino di sarah, forse sua figlia sabrina.
    puo’ darsi che le due cugine si siano accapigliate per gelosia e sarah abbia avuto un incidente mortale,ma senza volerlo.
    il capofamiglia ha cercato allora di sistemare la faccenda.ma sono troppi quelli che sanno come è andata la cosa.
    molti c eh non sono di famiglia
    come mariangela ,che sa molte piu’ cose di quanto racconti.
    e far parlare mariangel non deve essere cosi’ difficile…
    un giornalista sensibile,educato e poco invadente come un pino scaccia ci potrebe pure provare a farle un’intervista.

  4. Laura scrive:
    ottobre 11th, 2010 alle 09:20

    Sarah, sola anche ora, come nel garage, come nel maledetto pozzo, la sua prima tomba, sola nel Cimitero del suo paese…
    Sarah che non sorriderà più, non andrà al mare o con gli amici, non penserà, soffrirà…piangerà!
    Unica nota positiva, condivisa con Pino, è che gli Inquirenti non hanno mollato, continuano per cercare di trovare la vera ‘soluzione’ ad un macabro gioco del Male, che ha colpito una giovane fanciulla che timidamente si affacciava alla vita, che Le è stata negata!
    Ancora una vittima, ancora una donna!
    Ciao, dolce Sarah!, ora riposa in pace!
    (Complimenti, Ceglie per i tuoi versi.)
    Laura.

  5. agata scrive:
    ottobre 11th, 2010 alle 10:05

    i vari gruppi facebook dedicati a sarah hanno abboccato alle proposte di un truffatore.
    hanno versato 3 euro a testa per l’iniziativa una rosa bianca per sarah.
    rose che regolarmente non sono mai arrivate ad avetrana e che il truffatore,donna di castellaneta(ta)si è messo tranquillamente in tasca.

    la donan si chiama carmela solazzo e si è appena cancellata da facebook

  6. barbara scrive:
    ottobre 12th, 2010 alle 09:54

    l’avvocato che difende quell’essere ignobile che ha ammazzato SARA si dovrebbe fare una domanda :se mio cognato avesse ammazzato mia figlia in modo così atroce e l’avesse violentata dopo morta avrei chiesto una perizia pschiatrica per farlo passare da pazzo?Mettiamoci una mano sul cuore perchè quello che è successo a Sara poteva succedere a nostri figli.

  7. Stella scrive:
    ottobre 18th, 2010 alle 10:58

    Agata, ma questa donna è rintracciabile? E’ perseguibile?

Commenti