Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Avanti, seguendo il Don

By pino scaccia | novembre 3, 2010

Mosca. Ho poche ore di sonno davanti. Qui stiamo due ore avanti e all’alba partiamo per la valle del Don. Oggi ho incontrato gli uomini che stanno cercando i dispersi italiani. Lo racconto nel blog dedicato all’Armir. Sarà un viaggio non agevole, lungo mille chilometri. Passerò alcune città ma soprattutto mi fermerò nei villaggi. Attraverserò di nuovo la Russia vera e l’occasione mi stimola. Ma non so cosa mi aspetta. Quando sono stato vent’anni fa da quelle parti per fare una telefonata con l’Italia ci volevano tre giorni. Chissà adesso. Per cui vi saluto, cosciente della possibilità di una lunga parentesi, almeno una settimana. Spero di non perdermi anch’io.

La terra dei cosacchi Lungo il fiume Gli uomini russi che cercano i dispersi italiani

Comments

comments

Topics: armir, russia | 4 Comments »

4 risposte per “Avanti, seguendo il Don”

  1. Laura scrive:
    novembre 4th, 2010 alle 19:32

    Sempre avanti, Pino,
    seguendo il Don, alla ricerca dei nostri cari soldati EROI che lì sono andati a combattere una guerra nella guerra in condizioni terribili e non sono più ritornati…
    Novembre, mese che ci ricorda i Defunti, 4 novembre la festa delle Forze Armate: sia il tuo viaggio ricco di opportunità e di situazioni ben congeniate da permettere nuovi successi!
    Un grazie di cuore a quei Valorosi Soldati che sono partiti, sono tornati ed a quelli che hanno trovato la morte in Terra straniera!!!
    Un caro abbraccio ai loro Cari.W l’ Italia!
    Ciao Pino, reporter di frontiera…frontiera della MEMORIA!

  2. Giovanni Farzati reporter Salerno scrive:
    novembre 4th, 2010 alle 21:26

    Coraggioso reporter Scaccia, buona fortuna in terra Russa, sterminata, con casette piccole e gente strana, noi cronisti, il nostro rischio lo sorbiamo ogni mattina, ogni momento, ogni ora della nostra disperata vitaccia, Kerouc, mille Kerouc, siamo i pazzi che raccontano mille storie, belle, brutte,schifose, orribili..Forza scaccia. torna, l’Italia, Roma. ti aspetta.

  3. Giovanni Farzati reporter Salerno scrive:
    novembre 4th, 2010 alle 21:34

    Qui Italia; intanto Milano fa da padrona, ricca, con le mani curate, la gonna e le gambe belle;”o mia bela madunina”;«Milan l’è una gran Milan». – Per i meneghini questa è un’incontestabile verità assoluta. C’è un primato, tuttavia, nel quale ai lombardi non farà particolarmente eccellere. Quello della città turistica più cara al mondo. Milano si colloca al primo posto lasciandosi dietro Londra, Parigi e New York. E’ quanto emerge da un’indagine di “Mercer human resource consulting”, una società di consulenza americana che nel suo rapporto 2010 ha rivelato la triste verità. L’indagine è stata effettuata incrociando circa 200 parametri. Tra questi, i costi degli affitti, dei consumi, degli alberghi e dei divertimenti. L’indice, non a caso, è puntato contro gli aumenti dei prezzi degli hotel e contro quelli dei negozi di alta moda, inaccessibili pressoché a chiunque.

  4. graziano scrive:
    novembre 5th, 2010 alle 09:48

    Se ti perdi, verrò a cercarti.
    Ma tanto…. non ti perdi,no!
    In bocca al lupo.
    Ciao!!!!

Commenti