Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Vent’anni in prima linea

By pino scaccia | giugno 18, 2011

SPECIALE TG1 IL DOCUMENTARIO  “Vita da inviato” di Pino Scaccia –  in onda domenica 19 giugno 2011, ore 23,30 RaiUno

Il mestiere del testimone è sempre più difficile e pericoloso: un centinaio di reporter muoiono ogni anno nel mondo soltanto per fare il loro lavoro. Ma la storia non potrebbe essere scritta senza i loro racconti. “Vita da inviato” ricostruisce gli eventi seguiti da Pino Scaccia negli ultimi vent’anni, dal 1991 al 2011, dalla prima guerra del Golfo fino all’ultimo conflitto in Libia, ancora in corso. E’ il diario in prima linea di un cronista del Tg1, ma non si tratta di ricordi personali: il privilegio di seguire da vicino tutti gli eventi che si sono succeduti in questo periodo, sia in Italia che all’estero, gli ha permesso di fare il punto sul ventennio che ha cambiato il mondo. Lo Speciale di Scaccia e’ segnato da due spartiacque: i primi dieci anni, con la disgregazione dell’impero sovietico e della Jugoslavia, il secondo decennio, dal 2001 con l’attentato alle Torri Gemelle di New York e la lotta al terrorismo. “Vita da inviato” non è soltanto una storia delle guerre. Presenta anche curiosità, eventi meno dirompenti ma altrettanto significativi e l’incontro con grandi personaggi.  Per rivedere lo Speciale Tg1 “Vita da inviato”

Comments

comments

Topics: tribù | 5 Comments »

5 risposte per “Vent’anni in prima linea”

  1. Gianpiero scrive:
    giugno 19th, 2011 alle 23:46

    Veramente una bella puntata. Bravo

  2. Hakim scrive:
    giugno 20th, 2011 alle 18:18

    Caro Pino,
    Ho visto il documentario, mi e’ piaciutto. Un bel ricordo quello di ras lanuf.
    Ti auguro il meglio.
    Hakim da bengasi.

  3. mariella scrive:
    giugno 20th, 2011 alle 19:02

    Pino mi sono commossa tanto ieri sera, penso a quei popoli, a voi giornalisti a te.. grazie di esserci grazie!

  4. pino scaccia scrive:
    giugno 21st, 2011 alle 10:05

    ciao hakim!

  5. burraco scrive:
    settembre 30th, 2011 alle 18:35

    La prerogativa di schermo di quasi tutte le occasioni che sono accaduti in questo periodo, sia in Italia che all’estero, gli ha permesso di fare il punto della decenni che ha aggiornato il globo.

Commenti