Ricerca

Categorie

Link


« | Main | »

Un quaderno per i bambini di Keriabad

By pino scaccia | dicembre 10, 2012

Salve, sono la sorella di un soldato che l’ha vista e scortata in questi giorni a Farah. So che è appena tornato e sarà stanchissimo ma la prego di raccontare al più presto ciò che ha visto con i suoi occhi. la ringrazio di cuore perchè è fondamentale documentare quanto più possibile per sentirli più vicini… è come se avessimo avuto noi la possibilità di stare li, la invidiamo. Le confesso che, sapendola li, io e mia madre siamo state quasi più serene e finalmente consapevoli che uno di noi possa esser penetrato in un mondo ai confini della realtà e di averlo reso quasi più “accettabile”. Maria Chiara

Con il fratello di Maria Chiara sono stato a Keriabad, il villaggio più lontano dalla base di Farah. Al di là delle montagne c’è Kormalek, un posto molto…turbolento. Abbiamo portato regali ai bambini, soprattutto penne e quaderni con la speranza di aver offerto qualcosa che invita alla speranza. Pubblico un pò di foto di quel messaggio, nel tentativo di aver inquadrato anche il fratello.

“Mio fratello, dopo giorni di assenza, è riuscito a connettersi e mi ha confermato che è nella prima foto dell’articolo di Keriabad è il ragazzo sul Lince”. Maria Chiara Le altre foto

Comments

comments

Topics: afghanistan | No Comments »

Commenti