Ricerca

Categorie

Link

Archivio di maggio, 2013

Quella grande paura di un golpe

martedì, 28 maggio 2013

Ricordo la polvere. E poi le macerie, la paura, il dolore. Ricordo il sole di piazza della Signoria, proprio dietro l’angolo. Ho ancora dentro l’angoscia di un futuro pieno di ombre. Vent’anni fa. E ancora non si conosce la verità, viviamo degli stessi interrogativi.   Si chiamano proprio “le bombe del ‘93” per identificare uno […]

Graziano Mesina, l’ultimo bandito

sabato, 25 maggio 2013

I ragazzi ne hanno solo sentito parlare, la sua storia criminale è molto lontana ma ancora è capace di fare notizia. “Grazianeddu” Mesina per i cronisti è sempre il “re del Supramonte”, l’ultimo bandito. Con lui ho un rapporto stretto: ci unisce un’avventura fra le più difficili ed esaltanti della mia carriera, ma anche la […]

Falcone:un eroe senza confini

venerdì, 24 maggio 2013

Il giorno di Capaci stavo a Mosca. Ricordo che fu uno choc anche per i russi: la notizia ebbe ampio risalto. Con Falcone avevo fatto appena in tempo ad avere un minimo di rapporto. Dopo averlo inutilmente inseguito a Palermo, me l’ero ritrovato faccia a faccia a Oslo. Era il principale relatore in un convegno […]

I cento passi

giovedì, 9 maggio 2013

Anch’io ho percorso quei cento passi. Non ricordo più per quale delitto di mafia stavo in Sicilia. Una notte, dopo la cena a Palermo, sono voluto andare a Cinisi. Cento passi fra la vittima e il suo carnefice. Ho voluto respirare il coraggio, per capire che in fondo vale la pena di lottare per le […]

Quell’intervista ad Andreotti sulla mafia

lunedì, 6 maggio 2013

Roma, 1996 – La battuta e’famosa: “Mi hanno accusato di tutto meno che delle guerre puniche”. In realta’ nelle novantamila pagine d’istruttoria preparate dalla Procura di Palermo, Giulio Andreotti e’ veramente accusato di tutto. Attraverso le dichiarazioni di tre pentiti – Buscetta, Mannonia e Di Maggio – il senatore sarebbe coinvolto almeno indirettamente negli omicidi […]

La forza della testimonianza

venerdì, 3 maggio 2013

La giornata di oggi è dedicata a chi è morto per raccontare. E a tutti i reporter che rischiano la vita o la prigione nel tentativo di descrivere i mali del mondo. Ho fatto questa vita per oltre trent’anni e se ho riproposto questa foto non è per smania di protagonismo, ma perchè da sola […]