Ricerca

Categorie

Link

caucaso

« Precedente Prossimo »

Gli italiani mediatori di pace

sabato, 4 ottobre 2008

La base russa alla diga di Engurhes, al confine tra la Georgia e l’Abkhazia Zugdidi (Georgia). L’atmosfera improvvisamente è tornata ad infiammarsi. Dopo il devastante attentato in Ossezia del sud è cresciuto il nervosismo anche al confine con l’Abkhazia dove è stato sfiorato uno scontro a fuoco fra russi e georgiani che avrebbe potuto avere […]

Al confine con l’Abkhazia

sabato, 4 ottobre 2008

Il posto di blocco russo a Gali, al confine fra Georgia e Abkhazia Zugdidi (Georgia). Mistero dunque svelato. Sono tornato in una terra ancora in cerca di pace. Il riserbo sulla destinazione era determinato dall’opportunità di non svelare accordi con i militari italiani che, facendo parte di una missione europea, dovevano passare necessariamente per Bruxelles. […]

La speranza

domenica, 7 settembre 2008

Tblisi (Georgia). Si chiama Maria, ha quattordici ore di vita. Ho detto: ore. E’ nata stamattina, figlia di Nina e Shalva, diciotto anni per uno. Shalva in questo mese è stato il mio affidabile, simpatico, amico driver, bravissimo a guidare nel caos del traffico di Tblisi e sulle strade infestate dai posti di blocco nonostante […]

Tblisi by day

sabato, 6 settembre 2008

Tblisi (Georgia). Mi avvio alla partenza (lunedì all’alba) con la soddisfazione almeno di aver assistito a un primo passo verso la pace. Si è arrivati, pare, finalmente a un accordo ed entro fine mese le truppe russe saranno sostituite da una polizia europea che garantirà la sicurezza nella cosidetta fascia protetta fra Georgia e Ossezia […]

Tblisi by night

venerdì, 5 settembre 2008

Tblisi (Georgia). Dopo quasi un mese di parole e di racconti contorti e dolorosi, mi rendo conto che non vi ho quasi mai parlato del presente di questo Paese in bilico tra passato e futuro. Di questa capitale magica che domina un fiume metropolitano che sembra di montagna, di questo popolo che presenta sempre due […]

E’ arrivato lo zio Paperone

giovedì, 4 settembre 2008

Tblisi (Georgia). Dick Cheney arriva portando i saluti di Bush ma soprattutto portando un miliardo di dollari, un segno tangibile della grande amicizia che lega gli Stati Uniti alla Georgia. Il presidente Saakanshvili ringrazia: “i soldi serviranno alla ricostruzione” specifica subito, ribattendo alle accuse di riarmare l’esercito. Il vicepresidente americano conferma l’appoggio totale alla Georgia […]

I mediatori

martedì, 2 settembre 2008

Tblisi (Georgia). Dopo la grande manifestazione di ieri, oggi è giornata di silenzi. C’è la delusione qui per la cauta riunione europea e s’intrecciano le ipotesi sull’inizio della guerra. Certo, ci dicevano, la popolarità di Saakashvili era ridotta al lumicino e adesso invece è salita alle stelle, ieri è stato accolto come il salvatore della […]

Questa voglia d’Europa

lunedì, 1 settembre 2008

Tblisi (Georgia). La voglia d’Europa è così forte che la grande marcia per la vita si è conclusa in piazza della Libertà addirittura con l’inno europeo, subito dopo quello georgiano. Il presidente Saakhansvili è venuto con tutta la famiglia: la moglie, i due figli e l’anziana madre. Ha parlato di resistenza, ha confermato che si […]

L’incontro, senza parole

lunedì, 1 settembre 2008

Tblisi (Georgia). Sarebbe un fatto assolutamente privato, un incontro tra amici, se la sua disavventura non avesse angosciato per un mese abbondante tutta l’Italia. L’ultima volta con Daniele Mastrogiacomo ci eravamo visti a Kabul. A cena, all’hotel Serena, eravamo in tre, gli unici italiani in quel momento nella capitale afghana: io, lui e Norberto, proprio […]

C’è ancora paura

domenica, 31 agosto 2008

Gori (Georgia). Come è stata, per settimane, il centro del conflitto adesso Gori è il rifugio di chi non ha piu casa o ha troppa paura per tornarci. I profughi, secondo le ultime stime dell’Onu, sono piu di 120 mila e sono destinati ad aumentare. Qui siamo nella piu grande tendopoli di Gori e la […]

« Precedente Prossimo »