Ricerca

Categorie

Link

storie

Prossimo »

Lettera dal carcere di Ramle

venerdì, 21 novembre 2008

 “In palese disprezzo di ogni diritto umano, civile e contro ogni legge internazionale, ho trascorso le ultime sei ore rinchiuso con Andrew in una lurida toilette piena di pulci e parassiti e in cui non era presente alcuna fonte di acqua potabile. Questo il trattamento ricevuto per aver annunciato l’inizio di uno sciopero della fame […]

Se ognuno di noi salvasse almeno un bambino

martedì, 4 novembre 2008

La storia di Georges. “Non è mai stata mia intenzione salvare il mondo, le cose sono capitate per caso, ho sempre pensato che basterebbe salvare anche solo un bambino nell’arco della propria vita. Se ognuno di noi lo facesse potremmo veramente salvare il mondo”. Lorena

Dall’altra parte della strada

venerdì, 27 giugno 2008

Khartoum (Sudan). Per andare da casa all’ospedale col pulmino impieghiamo circa venti  minuti….un pezzettino di “sterrato” (chiamiamolo così..), 300 metri di strada coi lavori in corso, poi un incrocio micidiale con precedenze plurime alternate a destra o sinistra (ma di solito chi è più grosso vince), qualche km di “superstrada” e poi le stradine coperte […]

Vacanze intelligenti

martedì, 24 giugno 2008

Voglio credere che sono stati ingenui, che non sapevano che in quel tratto di mare davanti la costa somala solo l’anno scorso sono state sequestrate ventisette imbarcazioni. Insomma, zona di pirati. Se invece i quattro turisti tedeschi sono andati lì proprio per fotografare i pirati allora sono matti. Si sono portati dietro pure un bambino, […]

E’ sempre la stessa Luna

mercoledì, 18 giugno 2008

Stasera c’è la luna più grande dell’estate. In effetti, è un’illusione ottica, un fenomeno noto come “moon illusion” che si ripete ad ogni vigilia del solstizio d’estate. Insomma, la luna è sempre quella ma a noi sembra diversa. L’ho scritto nei commenti qualche giorno fa, dedicato a chi ha un amore lontano: per anni ho […]

Quando chiusero quelle case

sabato, 7 giugno 2008

Si riapre la questione dei quartieri a luci rosse. Succede a intervalli regolari. Un tentativo cioè di regolamentare la prostituzione, come se la mercificazione del sesso dipendesse dalle signorine e non dal mercato.  Per alimentare il dibattito, mi piace riproporre il testo del servizio che realizzai  per il telegiornale quando per la prima volta riesplose […]

Morire a guerra finita

domenica, 1 giugno 2008

Le “cluster bombs”, o bombe a grappolo, sono ordigni micidiali inventati dai nazisti per risparmiare tempo e truppe. Ogni bomba ne contiene altre migliaia, di piccole dimensioni, che non esplodono subito ma restano in agguato sul terreno. Un’arma infida che può fare vittime anche dopo anni, soprattutto bambini attratti dai colori sgargianti della morte. Non […]

Sogno

sabato, 31 maggio 2008

“Sogno di vivere in un mondo senza frontiere e senza paure dove la guerra è un ricordo di un vecchio passato. Sogno di vivere in un mondo dove non esistono bombe né kamikaze, dove una madre non versa lacrime sul viso insanguinato di un neonato. Sogno di vivere in un mondo dove gialli neri bianchi […]

Mariana e le altre

martedì, 27 maggio 2008

Siamo costretti a occuparci di nuovo di abusi su minori. E’ appena uscito infatti un rapporto allucinante di “Save the children“. Sotto accusa non turisti, ma – peggio – forze di pace Onu e Ong. Cioè quelli che dovrebbero difenderli e assisterli. Leggete (link)  il documento-denuncia: le vittime sono in gran parte orfani, prevalentemente bambine sui […]

Prossimo »