Ricerca

Categorie

Link

thailandia

« Precedente

La capitale della pedofilia

giovedì, 8 luglio 2010

Avete sicuramente letto di Mikhail Pletnev, star della musica mondiale. Russo, poco più che cinquantenne, direttore d’orchestra e consigliere di Medved, è stato arrestato in Thailandia per stupro su un minore. Abitudine antica visto quello che gli hanno trovato a casa. Pletnev è stato pizzicato a Pattaya, sicuramente una delle capitali mondiali della pedofilia. Un […]

Bangkok, le luci della festa

giovedì, 20 maggio 2010

Il Central World di Bangkok, il centro commerciale più grande della Thailandia, non c’è più: dato alle fiamme dopo gli scontri di ieri, l’edificio ha ceduto nel mezzo e dovrà essere demolito. E’ di proprietà della terza famiglia più ricca del Paese e – destino – fino ai primi anni del Duemila si chiamava World […]

La strage dei testimoni

mercoledì, 19 maggio 2010

Sono così tante le vittime fra i testimoni che è difficile addirittura registrarle tutte. Anche le associazioni più attive nella difesa dei reporter sono ferme a dodici morti quest’anno. E invece siamo già arrivati a quota 32, una cifra pazzesca, un sacrificio incredibile per raccontare i guasti nel mondo. Adesso che il mio impegno è […]

Quando non c’era l’inferno

domenica, 16 maggio 2010

In questi giorni infernali per la Thailandia, mi capita spesso di ripensare alle contraddizioni di Bangkok, capitale contemporaneamente della trasgressione e della sacralità. Eravamo nei dintorni del Natale e c’erano due pezzi distinti e contrastanti di popolazione: chi si ubriacava con i lustrini della festa pagana e chi aspettava almeno i resti, per sopravvivere. Ma […]

Morire per raccontare

lunedì, 12 aprile 2010

Guardo e riguardo questa foto. Conto almeno una decina tra fotografi e operatori più quelli che sostengono Hurojuki Maramoto, forse già morto. Era giapponese l’ultima vittima del mestiere del raccontare: non è morto a casa sua ma in Thailandia perchè la Reuters lo aveva mandato lì a documentare la rivolta. Poteva morire uno qualsiasi di […]

Per un pugno di dollari

lunedì, 26 gennaio 2009

  Si chiama Massimo, ha cinquant’anni, fa il cuoco e ha un solo sfizio: un viaggio l’anno lontano, ma proprio lontano. L’avevano beccato nel 2002, l’hanno ribeccato la settimana scorsa. Faceva l’amore con un ragazzino. Adesso rischia dodici anni di galera, proprio come l’età della sua giovane vittima, comprata per pochi spiccioli. L’hanno preso nel […]

I bambini di Rayong

domenica, 14 dicembre 2008

Rayong (Thailandia). Chiamiamolo Sumat. Ha solo dieci anni ma una storia tragica, come tutti i bambini qui (e anche i grandi). Sumat è sieropositivo. I genitori sono morti entrambi di Aids, prima il padre poi la madre, e lasciato solo per strada è stato abusato. Sumat sta scrivendo una letterina a Babbo Natale, come tutti […]

Arrivederci a Bangkok, capitale delle contraddizioni

domenica, 7 dicembre 2008

Bangkok. Faccio in fretta e furia i bagagli, disordinatissimi, compro l’ennesima valigia (rigorosamente finta) per salvare la situazione. Siamo riusciti a trovare un aereo per tornare a casa. Viaggio che si prospetta allucinante, attraverso Amsterdam. Minimo quindici ore di volo. Parto con la coscienza di non avervi mostrato, nè raccontato tutto, ma c’è sempre tempo […]

Finchè sorridono loro

sabato, 6 dicembre 2008

Bangkok. Proprio nell’inferno dei bambini, questa terra bella ma povera dove i più piccoli vengono comprati violati umiliati, sono andato oggi alla ricerca dei loro sorrisi. Ne ho trovati tanti, anche fra i più poveri. Ho ripensato con un brivido a quelli che ho visto qualche giorno fa a Rayong, dentro la “casa dell’Aids”: ve […]

E’ Natale anche in Thailandia (ma senza turisti)

venerdì, 5 dicembre 2008

Bangkok. L’emergenza politica ha fatto scappare i turisti. Dicono in Thailandia che ne mancano tanti, almeno la metà rispetto alla media di questo periodo. E allora, a maggior ragione, bisogna attirarli. Il turismo è l’unica industria thailandese, compreso quello scellerato. La capitale è uno sfolgorio di luci, di colori, di grandi alberi. Arriva Natale e […]

« Precedente