Ricerca

Categorie

Link

veleni&veleni

« Precedente

Wikileaks e il prezzo delle rivelazioni

sabato, 21 agosto 2010

La prima mossa è lo “sputtanamento”. Se devi far fuori qualche testimone scomodo intanto cominci a togliergli credibilità. Succede in tribunale con gli avvocati della difesa che mica contestano le dichiarazioni ma cercano di renderle non attendibili. Succede molto più in alto con gli affari di Stato. Prima di arrivare all’estrema ratio, cioè farti fuori fisicamente, […]

Dove comincia l’illegalità

martedì, 3 agosto 2010

Capisco che con tutti i problemi che abbiamo sembra una questione di poco conto. Ma l’illegalità, si sa, nasce dai gesti in apparenza minori. C’è un certo fotografo dei divi, etichetta quantomeno generosa per chi vendeva le foto alle vittime piuttosto che ai giornali, che evidentemente ritiene di essere al di sopra di ogni regola […]

La grande ipocrisia

lunedì, 15 marzo 2010

Una giovane coppia britannica rischia un mese di carcere a Dubai, i due si sarebbero baciati in pubblico. Lui ha 24 anni, lei 25, sono stati condannati ma hanno fatto ricorso in appello e il 4 aprile sapranno se dovranno scontare la pena. Nel frattempo e’ stato loro ritirato il passaporto per evitare che possano […]

Le bombette fatte in casa

sabato, 26 dicembre 2009

Menomale che non viaggio più come una volta, altrimenti quel ragazzino nigeriano sarebbe stato una rovina. Sì, tal Umar Faruk che a ventitrè anni è salito tranquillamente su un aereo per Detroit con l’esplosivo: un piccolo ordigno metà acqua e metà polvere che ha passato i controlli ad Amsterdam dove pure sono attenti. Non è […]

Il bulletto

sabato, 12 dicembre 2009

Non meriterebbe neppure un post (e infatti neanche lo nomino). Figuriamoci poi una trasmissione. E’ un mascalzone arrogante che non ha nessun ruolo nella società se non quello, deleterio, di cattivo esempio. Gli hanno tolto non so quante volte la patente e altrettante volte è stato fermato che guidava come un pazzo: non riesco a […]

La guerra dei numeri

sabato, 5 dicembre 2009

InQuestoMondoDiSquali Anche la matematica è diventata definitivamente un’opinione, dunque un risultato di parte. Prendete una manifestazione, magari l’ultima (ma succede da sempre): il no b-day. L’unica certezza è il colore della piazza: stavolta viola. Ma quanti erano in piazza? Leggo le varie fonti d’informazione. Dunque, dal palco Saviano annuncia: “siamo 485 mila”. Gli organizzatori correggono: […]

Parola di pentito

sabato, 5 dicembre 2009

InQuestoMondoDiSquali Udienza del  processo Pecorelli. Controinterrogatorio di Tommaso Buscetta, pentito storico. Buscetta aveva appena raccontato di una cena romana in cui si sarebbe deciso l’omicidio del direttore di OP. Si alza il prof. Coppi, difensore di Andreotti. Comincia: “Si ricorda cosa avete mangiato come antipasto?” Mentre il pentito lo guardava smarrito, l’avvocato continuava: “E per […]

Lo stipendio dei conduttori

venerdì, 4 dicembre 2009

InQuestoMondoDiSquali Non si è capito bene se li vuole nei titoli di testa oppure in quelli di coda. Fatto sta che Brunetta pretenderebbe che fossero pubblici, e ben visibili, i compensi dei conduttori televisivi. Naturalmente (penso) si riferisca alle star, quindi a livello personale la questione non mi tocca in quanto lo stipendio è quello […]

Boccuccia di rosa

sabato, 1 agosto 2009

Difficile non essere banale, ancora più difficile non cadere nel moralismo. Addirittura impossibile credere che questa non sia un’operazione da sassolini nelle scarpe. Lo ammetto: in parte è vero. Leggere ora di “veleni giudiziari” che, si badi bene, “non devono interferire nel dibattito politico” fa quasi sorridere, se non ci fosse di mezzo la salute […]

L’ultimo giapponese

martedì, 30 giugno 2009

Il soldato Hiroo Onoda era talmente ubbidiente che aveva ricevuto il grado di tenente. Fresco ufficiale giapponese era stato mandato a presidiare con pochi uomini l’isola di Lubang, nelle Filippine. Le disposizioni erano chiare: avrebbe potuto lasciare la postazione solo se glielo avesse detto lo stesso comandante che aveva dato l’ordine. Trent’anni dopo, a guerra […]

« Precedente